contenzioso – ordinanza, decreto, sentenza differenza 2012 08 13
contenzioso tributario / 2012-08-13

  2012 08 13 Ordinanza, decreto, sentenza Pubblicato il 13/08/2012 – Ultima modifica il 13/08/2012 alle ore 09:10 GERMANO PALMIERI  ORDINANZA  È, insieme alla sentenza e al decreto, uno dei provvedimenti del giudice, sia civile che penale. Viene generalmente pronunciata per risolvere le questioni che sorgono nel corso del procedimento: per esempio se si tratta di ammettere o meno una prova richiesta da una parte. L’ordinanza può essere emessa sia in udienza che fuori udienza. L’ordinanza civile (articolo 134 del codice di procedura civile) è succintamente motivata, mentre l’ordinanza penale (articolo 125 del codice di procedura penale) dev’essere motivata pena nullità. Di ordinanza (o meglio di potere di ordinanza) si parla, in senso lato, anche con riferimento agli organi della P.A., per indicare il potere di emanare norme giuridiche. Si distinguono un potere di ordinanza giuridico e un potere di ordinanza amministratio. Il potere di ordinanza giuridico è prerogativa del Governo, ha per oggetto norme la cui validità si estende a tutti i cittadini e trova la sua espressione nel decreto legislativo, nel decreto legge e nei vari tipi di regolamento. Il potere di ordinanza amministrativo, invece,  ha per oggetto norme la cui validità si esaurisce all’interno delle strutture amministrative e…