principi contabili nazionali  – interventi rinnovamento Oic20 2014 08 14 

principi contabili nazionali  – interventi rinnovamento Oic20 2014 08 14 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 2 Accolto, nella versione rivisitata di Oic 20, un ulteriore elemento per la classificazione dei titoli, il “management intent”, cioè la volontà della direzione aziendale. L’Organismo italiano di contabilità (Oic) nell’ambito del progetto di rivisitazione del set di principi contabili nazionali, in data 26 giugno 2014, ha anticipato la pubblicazione della versione finale dei principi contabili Oic 15 “crediti”, Oic 20 “Titoli di debito” ed Oic 21 “Partecipazioni ed azioni proprie”. Si è già avuto modo, nel precedente articolo di evidenziare la connessione e interrelazione tra le norme di redazione del bilancio, i principi contabili nazionali e le norme di carattere tributario, passando in rassegna alcuni dei principali interventi di rinnovamento del principio contabile Oic 15. Il principio contabile nazionale rivisitato Oic 20, intitolato “titoli di debito”, si differenzia dal precedente poiché prima tale principio era dedicato sia ai titoli di debito che alle partecipazioni. Vediamo le novità più significative rispetto alla versione del 16 settembre 2005. Riformulazione della disciplina relativa ai cambiamenti di destinazione  Ai fini della classificazione dei titoli (attivo immobilizzato o attivo circolante) viene preso in considerazione un ulteriore elemento, mai considerato…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento 2014 08 13 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento 2014 08 13 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 1 In seguito alla rivisitazione dell’Oic 15, il valore “normale” va ricercato anche per la determinazione degli interessi attivi impliciti relativi alle dilazioni di pagamento. Il 26 giugno scorso, l’OIC ha pubblicato la versione finale dei principi contabili nazionali: 15, 20 e 21. Tale pubblicazione è la prima di una serie che accompagna il progetto di rivisitazione dei principi avviato nel 2010 dall’Oic. Un aggiornamento la cui importanza è dettata dalla duplice funzione svolta dagli stessi principi, ovvero, una tecnico interpretativa e una integrativa delle norme di legge vigenti in materia di redazione del bilancio. È immediata la percezione di come tale duplice funzione svolga un ulteriore ruolo, spesso centrale, in questioni di carattere tributario. È il caso dell’Irap dove l’articolo 5 del Dlgs 446/1997 – “Determinazione del valore della produzione netta delle società di capitali e degli enti commerciali”, al comma 5 recita “Indipendentemente dalla effettiva collocazione nel conto economico, i componenti positivi e negativi del valore della produzione sono accertati secondo i criteri di corretta qualificazione, imputazione temporale e classificazione previsti dai principi contabili adottati dall’impresa”. Una corretta applicazione delle norme di…