principi contabili nazionali – interventi di rinnovamento Oic 26 2015 02 27 

principi contabili nazionali – interventi di rinnovamento Oic 26 2015 02 27 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 18 Operazioni, attività e passività in valuta estera, ovvero effettuate dalla società ed espresse in una moneta diversa dall’euro: questi gli argomenti che ritroviamo nell’Oic 26. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo del principio contabile Oic 26, che disciplina i criteri per la rilevazione, la classificazione e la valutazione delle attività, delle passività e delle operazioni espresse in valuta estera, oltre a fornire indicazioni sulle informazioni da illustrare in nota integrativa. Per comprendere la portata del principio in esame, giova precisare che per operazione in valuta estera si intende un’operazione effettuata dalla società ed espressa in una valuta diversa dall’euro. Rientrano in questo tipo di transazioni, ad esempio, oltre agli ordinari acquisti e vendite, i prestiti erogati o ricevuti in cui l’ammontare è espresso in valuta estera. Un’operazione in valuta, spesso, determina l’iscrizione in bilancio di attività o passività monetarie (paragrafo 5) o non monetarie (paragrafo 6), dove le prime sono rappresentate da attività e passività che comportano il diritto a incassare o l’obbligo di pagare a date future importi di denaro in valuta determinati o determinabili, mentre le seconde sono rappresentate da attività e…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic25 2015 02 25 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic25 2015 02 25 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 17 Ampio spazio alle operazioni straordinarie. Inoltre, inserito un capitolo specifico sulla fiscalità differita, in caso di partecipazioni in società controllate e in joint venture. Nella puntata di oggi ci occupiamo della ristrutturazione del principio contabile Oic 25 riservato alle “Imposte sul reddito”. Un primo aspetto meritevole di osservazione riguarda l’eliminazione di tutti i riferimenti relativi al disinquinamento fiscale, data la scarsa e residuale rilevanza degli stessi. Il nuovo Oic 25 si presenta strutturalmente meglio organizzato del precedente. È suddiviso in due sezioni dedicate, rispettivamente, alla rilevazione della fiscalità differita su operazioni che hanno effetto sul conto economico (paragrafi da 40 a 54) e a quella della fiscalità differita su operazioni che non hanno effetto sul conto economico (paragrafi da 55 a 88, ad esempio, le operazioni straordinarie e rivalutazione di attività). Di grande rilievo risulta essere, nella prima sezione, l’aggiornamento della disciplina delle perdite fiscali riportabili a nuovo, così come rivista dalle recenti modifiche legislative (paragrafi da 49 a 54). In tale principio è stato precisato (paragrafi 45 e 91) che l’aliquota fiscale applicabile, per il calcolo delle imposte differite e anticipate, è quella…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic23 2015 02 23 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic23 2015 02 23 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 16 L’Oic 23 definisce i criteri per la rilevazione, la classificazione e la valutazione dei lavori in corso su ordinazione e le informazioni da presentare nella nota integrativa. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo del principio contabile Oic 23 dedicato ai “Lavori in corso su ordinazione”, premettendo che da esso sono stati stralciati i paragrafi riguardanti le commesse in valuta estera, trattate nel nuovo Oic 26 “Operazioni, attività e passività in valuta estera”. Generalmente, ogni qualvolta si riscontra la presenza di un contratto per la realizzazione di un bene o per la fornitura di beni o servizi che ha una durata superiore a dodici mesi ed è affidato con contratto di appalto, si può ritenere, con ragionevole certezza, di essere in presenza dei cosiddetti lavori in corso su ordinazione. Tuttavia, tali elementi non sempre sono sufficienti a identificare un lavoro in corso su ordinazione e, di conseguenza, il relativo (corretto) trattamento contabile. Si consiglia, pertanto, di approfondire il contenuto del nuovo Oic 23, i cui principali interventi di rinnovamento vengono di seguito esposti. L’Oic 23, nel capitolo dedicato alle definizioni, illustra come il redattore di bilancio deve interpretare…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic22 2015 02 20 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic22 2015 02 20 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 15 Garanzie, impegni, beni di terzi presso la società e beni della società presso terzi. La nuova formulazione snellisce la redazione del bilancio, eliminando i dati superflui. I conti d’ordine, a cui è dedicato l’Oic 22, non costituiscono attività e passività, ma rappresentano annotazioni di memoria ricoprendo una funzione informativa, a corredo della situazione patrimoniale-finanziaria esposta nello stato patrimoniale. È anche vero, che tali conti, pur non avendo un’influenza diretta sul patrimonio o sul risultato economico dell’esercizio, possono in realtà condizionare tali grandezze in esercizi successivi poiché essi comprendono le garanzie, gli impegni, i beni di terzi presso la società e i beni della società presso terzi. Con la nuova formulazione, l’Oic 22 chiarisce che per garanzie prestate si intendono quelle rilasciate dalla società con riferimento a un’obbligazione propria o altrui, mentre per garanzie ricevute si intendono quelle rilasciate da terzi a beneficio o nell’interesse della società (paragrafo 5). Viene anche puntualizzato (paragrafo 6) che “Nelle garanzie prestate o ricevute dalla società si comprendono sia le garanzie personali che le garanzie reali”. Ai fini della corretta applicazione dell’Oic 22, si segnalano le seguenti definizioni:…

notifica – nullità per mancanza elementi essenziali nella relata di notifica 2015 02 17
notifica / 2015-02-17

2015 02 17 notifica – nullità per mancanza elementi essenziali nella relata di notifica NOTIFICA – NULLITA’ PER MANCANZA ELEMENTI ESSENZIALI NELLA RELATA DI NOTIFICA (CTP Parma – Sez. 1 -Sentenza 531/01/14 del 17.02.2015). ^^^^ Ai fini della validità della notifica, ai sensi degli artt. 148 e 160 c.p.c., ricavabili dalla copia in possesso del destinatario, la mancanza di elementi essenziali sulla relata della stessa quali ad esempio la non indicazione della data di consegna della copia delle cartelle che comporta l’impossibile identificazione del termine certo per proporre opposizione (con lesione dei diritti del contribuente) comporta la nullità insanabile della notifica ——— Svolgimento del processo ll Sig. A.P. impugna cartella di pagamento 07820100032505514 emessa da Equitalia in materia di l.R.P.E.F. per un recupero di € 4.060,80. ll Ricorrente eccepisce la nullità della notificazione ( relata in bianco) priva di sottoscrizione e priva di indicazione del responsabile del conteggio degli aggi e degli interessi notificati; notificazione avvenuta in violazione degli artt. 148/149 C.p.c. (notifica a mezzo posta). Equitalia sostiene la legittimità del proprio operato sostenendo che l’avvenuta notifica delle cartelle, pur considerando i rilievi del Ricorrente è da ritenersi sostanzialmente sanato ai sensi del 3° c. dell’art. 156 C.p.c. per avvenuto…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic17 2015 02 11 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic17 2015 02 11 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 13 Rivisitazione dell’Oic 17, cosa cambia in materia di bilancio consolidato. I chiarimenti su rilevazione e valutazione delle differenze iniziali e successive da annullamento. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo del principio contabile Oic 17 dedicato al “Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto”. L’Oic 17, rinnovato, presenta una struttura a due sezioni, una dedicata al bilancio consolidato e l’altra al tema del “metodo del patrimonio netto”, in precedenza trattato dall’Oic 21. Vediamo dapprima la sezione dedicata al bilancio consolidato e alle principali modifiche intervenute. La prima innovazione da sottolineare riguarda la rilevazione e valutazione delle differenze iniziali e successive da annullamento, tipiche della procedura di consolidamento. Al paragrafo 20, viene chiarito che tale differenza si determina attraverso il confronto tra il valore contabile della partecipazione e la corrispondente frazione di patrimonio netto contabile della controllata (articoli 31 e 33, Dlgs 127/1991). In modo analogo sono disciplinate le differenze successive da annullamento. Tale argomento è approfonditamente trattato partendo dal paragrafo 62 fino al paragrafo 74 dell’Oic 17. In particolare, dal paragrafo 62 al paragrafo 66 vengono trattati sia il tema dell’“Eliminazione delle partecipazioni e determinazione della differenza…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic16 2015 02 06 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic16 2015 02 06 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 12 Il nuovo Oic 16 tratta delle immobilizzazioni materiali: dalla sua analisi emergono significative precisazioni in merito alla capitalizzazione degli oneri finanziari e degli ammortamenti. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo del principio contabile Oic 16, dedicato alla “immobilizzazioni materiali”. Con l’intervento di aggiornamento, l’Oic 16 ha subito un importante provvedimento di “riordino”, a seguito del quale, la tematica relativa alla svalutazione per perdite durevoli è stata espunta per essere trattata esclusivamente da un nuovo principio contabile, appositamente emanato, ossia l’Oic 9. Analizzando nel dettaglio il nuovo Oic 16, si riscontra che il principio dedica i paragrafi da 33 a 36 al tema della capitalizzazione degli oneri finanziari. Al paragrafo 33 vengono evidenziate le voci di conto economico che dovrebbero essere interessate in caso di capitalizzazione e al paragrafo 35 vengono esplicitate le condizioni indispensabili affinché tale capitalizzazione sia consentita. Giova precisare che è stata riconosciuta la possibilità di capitalizzare sia gli oneri finanziari specifici sia quelli generici, in proporzione alla durata del periodo di fabbricazione (paragrafi 25 e 31). Il tema centrale degli ammortamenti è trattato dal paragrafo 49 al paragrafo 66 dell’Oic 16. Di…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic12 2015 02 05 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic12 2015 02 05 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 11 Oic 12 è dedicato alla composizione e schemi del bilancio d’esercizio, integrando anche il documento interpretativo 1: classificazione dei costi e ricavi nel conto economico. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo del principio contabile Oic 12 dedicato alla “composizione e schemi del bilancio d’esercizio”. Con l’intervento di aggiornamento, l’Oic 12 ha subito un importante provvedimento di “riordino”, a seguito del quale, la tematica relativa al “rendiconto finanziario” è stata espunta per essere trattata esclusivamente da un nuovo principio contabile, appositamente emanato, ossia l’Oic 10. Dall’Oic 12 vengono eliminate anche alcune appendici contenute nella precedente versione in quanto ritenute non più attuali o inserite in altri principi contabili. In particolare, vengono eliminate le appendici riguardanti l’analisi dei movimenti delle poste del patrimonio netto e quella relativa all’informativa per area geografica. Il principio contabile Oic 12, così aggiornato, esamina la “composizione e schemi di bilancio di esercizio” e integra anche il documento interpretativo 1 del precedente Oic 12 “Classificazione dei costi e ricavi nel conto economico”. Giova ricordare che il documento “Interpretativo n. 1 fu redatto nel 1998 al fine di rispondere all’esigenza di determinare la base imponibile dell’Irap…