2020 02 11 regime forfettario Causa esclusione Ris. Min. 7
regime forfettario / 2020-02-11

regime forfettario Causa esclusione Ris. Min. 7 2020 02 11 OGGETTO: Regime forfetario di cui all’art. 1, commi da 54 a 89, della legge 190/2014. Modifiche ai requisiti di accesso e alle cause di esclusione introdotte dalla legge di bilancio 2020. Decorrenza. L’Agenzia Entrate con R.M. 7/2020 ha fornito chiarimenti riguardo alla decorrenza della nuova causa ostativa al regime forfettario e riguardo alla nuova condizione di accesso, entrambe introdotte dalla Legge di bilancio 2020, prevedendo che le stesse operino già dal periodo d’imposta 2020 se i contribuenti, nell’anno 2019, hanno superato gli stabiliti limiti. 2020 02 11 regime forfettar causa esclus RM 7

2020 02 11 tributi locali – Accertamenti esecutivi 
tributi locali / 2020-02-11

tributi locali – Accertamenti esecutivi 2020 02 11 Dal 1.01.2020, anche gli atti di accertamento e irrogazione sanzioni emessi dai Comuni hanno efficacia esecutiva. Per l’avvio della riscossione, dunque, non è più necessario attendere la formazione e la notifica della cartella di pagamento ovvero l’ingiunzione fiscale. La novità è contenuta dall’art. 1, c. 792 della legge di Bilancio 2020 (L. 160/2019). ^^^^ LEGGE 27 dicembre 2019, n. 160 – Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022. (19G00165) (GU n.304 del 30-12-2019 – Suppl. Ordinario n. 45 ) note:Entrata in vigore del provvedimento: 01/01/2020, ad eccezione delle disposizioni di cui ai commi 83, 367, 867, 868, 869, 870, 871, 872, 873, dell’art. 1 che entrano in vigore il 30/12/2019 e di cui al comma 736, dell’art. 1 che entrano in vigore il 31/12/2019 ^^^^^ art.1, comma 792. Le attivita’ di riscossione relative agli atti degli enti, indicati nella lettera a), emessi a partire dal 1° gennaio 2020 anche con riferimento ai rapporti pendenti alla stessa data in base alle norme che regolano ciascuna entrata sono potenziate mediante le seguenti disposizioni: a) l’avviso di accertamento relativo ai tributi degli enti e agli atti finalizzati alla…

2020 02 11 regime forfettario limite ricavi per accesso e permanenza
regime forfettario / 2020-02-11

regime forfettario limite ricavi per accesso e permanenza 2020 02 11 Nel computo del limite dei ricavi, ai fini dell’accesso e permanenza nel regime forfetario, non rilevano i maggiori ricavi o compensi dichiarati ai fini degli Isa, così come prescritto dall’art.1, comma 55, lett. a), legge 190/2014. Legge di stabilità 2015 (L. 190/2014) – Legge 23 dicembre 2014, n. 190 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2015). (Gazzetta Ufficiale 29 dicembre 2014, n. 300, supplemento ordinario, n. 99) Art. 1, Comma 55, Ai fini della verifica della sussistenza del requisito per l’accesso al regime forfetario di cui al comma 54, lettera a): a)non rilevano gli ulteriori componenti positivi indicati nelle dichiarazioni fiscali ai sensi del comma 9 dell’articolo 9-bisdel decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96; b)nel caso di esercizio contemporaneo di attività contraddistinte da differenti codici ATECO, si assume la somma dei ricavi e dei compensi relativi alle diverse attività esercitate. (1) _________________ (1) Comma prima sostituito dall’art. 1, comma 9, lett. a), L. 30 dicembre 2018, n. 145, e poi così modificato dall’art. 1, comma 692, lett. b), L. 27 dicembre 2019, n. 160, a decorrere dal 1° gennaio 2020.  

2020 02 11 redditometro – accertamento sintetico – contenzioso tributario – valutazione reddito conseguito 4 anni precedenti Cass. 3261

redditometro – accertamento sintetico – contenzioso tributario – valutazione reddito conseguito 4 anni precedenti Cass. 3261 del 2020 02 11 Ordinanza della Corte di Cassazione n. 3261 dell’11 febbraio 2020 “L’A.F. non ha poteri discrezionali nella determinazione delle imposte dovute e, di fronte alle nonne tributarie, detta amministrazione ed il contribuente si trovano su un piano di parità, per cui la cosiddetta interpretazione ministeriale (proveniente di solito da uffici centrali dell’A.F.), sia essa contenuta in circolari o risoluzioni, non vincola né i contribuenti né i giudici, né costituisce fonte di diritto. Conseguentemente a detti atti ministeriali non si estende il controllo di legittimità esercitato dalla Corte di Cassazione – ex artt. 111 Cost. e 360 c.p.c. – , in quanto essi non sono manifestazione di attività normativa, bensì atti interni della medesima P.A. destinati ad esercitare una funzione direttiva nei confronti degli uffici dipendenti ma inidonei ad incidere sul rapporto tributario”. ^^^ CORTE DI CASSAZIONE – Ordinanza 11 febbraio 2020, n. 3261 Accertamento sintetico – Redditometro – Incrementi patrimoniali – Presunzione – Valutazione dei redditi conseguiti nei quattro anni precedenti Rilevato che con la sentenza impugnata è stata confermata la pronuncia della Commissione Tributaria Provinciale di Como, con la quale…

2017 04 24 lavoro occasionale art 54-bis DL 50
lavoro occasionale / 2020-02-11

lavoro occasionale art 54-bis DL 50 del 2017 04 24  articolo inserito il 2020 02 11 L’articolo 54-bis del D.L. n. 50/2017 ha introdotto la disciplina sul lavoro occasionale accessorio. DECRETO-LEGGE 24 aprile 2017, n. 50 Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo. (17G00063) (GU n.95 del 24-4-2017 – Suppl. Ordinario n. 20 ) note:Entrata in vigore del provvedimento: 24/04/2017 Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 21 giugno 2017, n. 96 (in S.O. n. 31, relativo alla G.U. 23/06/2017, n. 144). Testo in vigore dal: 12-8-2018 Art. 54-bis  (Disciplina delle prestazioni occasionali. Libretto Famiglia. Contratto di prestazione occasionale). Entro i limiti e con le modalita’ di cui al presente articolo e’ ammessa la possibilita’ di acquisire prestazioni di lavoro occasionali, intendendosi per tali le attivita’ lavorative che danno luogo, nel corso di un anno civile: a) per ciascun prestatore, con riferimento alla totalita’ degli utilizzatori, a compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro; b) per ciascun utilizzatore, con riferimento alla totalita’ dei prestatori, a compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro; c) per le prestazioni complessivamente rese da ogni prestatore in favore…

2020 02 11 lavoro occasionale facsimile Contratto
lavoro occasionale / 2020-02-11

lavoro occasionale facsimile Contratto 2020 02 11 CONTRATTO DI COLLABORAZIONE OCCASIONALE *** TRA Il sig./ra ………………………………….., nato/a a …………… (….), il ..…/…/….., C.F. …………………………………., non in proprio, ma in qualità di (legale rappresentante/Amministratore/Presidente) ………………………………… della (associazione, società, altro,) …………………………………….. con sede legale in ……………………., Via ……………………………… n. …….. , codice fiscale ……………………….. – di seguito nominata “Committente”;  Il sig./ra ………………………………., nato/a a ………….. (…..) il ……/…./…… C.F. …………………………………, residente a …………………… (….)  in Via …………………………. n. ……, di seguito nominato “collaboratore”; Le parti convengono e stipulano, ai fini del presente contratto, quanto segue: Il soggetto Committente, ai sensi del comma 2, dell’articolo 61 del D.Lgs. n. 276/2003 in applicazione della Legge 30/2003, e successive integrazioni e modificazioni, e dall’articolo 67, comma 1, lettera l) del DPR n. 917/86, conferisce incarico al soggetto Collaboratore il quale accetta di prestare la propria attività di collaborazione autonoma occasionale, avente ad oggetto la seguente attività: …………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………; Il soggetto Collaboratore si impegna a prestare la propria attività in forma di collaborazione autonoma occasionale, senza alcun vincolo di subordinazione nei limiti e con le modalità del presente contratto; La prestazione avrà inizio il giorno ……/……/……… per terminare inderogabilmente il giorno ……/……/…… . In ogni caso la…

2020 02 11 lavoro occasionale Ricevuta per prestazione occasionale
lavoro occasionale / 2020-02-11

lavoro occasionale Ricevuta per prestazione occasionale 2020 02 11 (Marca bollo di 2,00 euro se prestazione superiore a euro 77,46)   (Nome Cognome)…. (Via n° Civico)…. (c.a.p. e Città)… (Codice Fiscale)… (Luogo e data di nascita)….   Ricevuta prestazione occasionale           EGREGIO/SPETTABILE (Committente)_______________ ____________________________ Nota n° 1 del …/…/…..   Il sottoscritto ________________________________________ dichiara di ricevere la somma lorda di euro ____________ (€ ________,00), di cui euro_______(€ ________,00) a titolo di rimborso spese per l’attività occasionale di collaborazione per______________________________________________________________________________________________________________________________________per un  totale di ____ giorni. Al suddetto importo lordo andrà detratta la ritenuta d’acconto (20%) pari a  euro ___________________ (€ ______,00 ) per un corrispettivo netto pagato pari a  euro  (€ ______,00). Riepilogo   Corrispettivo lordo                                                                       +      €______________________   Ritenuta d’Acconto 20%                                                             –       €______________________   Trattenuta INPS (al superamento dei 5.000 €)                                                  –       €______________________   Importo netto                                                                               =       €______________________   Rimborsi spesa (Giustificativi intestati, viaggio,alloggio,vitto)                      +        €______________________   Netto a pagare                                                                              =        €______________________     DICHIARA INOLTRE sotto la propria responsabilità: che la prestazione resa alla ditta ha carattere del tutto occasionale, non svolgendo il sottoscritto prestazione di lavoro autonomo con carattere di abitualità; di non avere fruito nell’anno ai fini contributivi, della franchigia di € 5.000 prevista dall’art. 44 del…

2020 02 11 regime forfetario Nuovi limiti RM nr.7
regime forfettario / 2020-02-11

  regime forfetario Nuovi limiti RM nr.7 2020 02 11 Forfetario: nuovi limiti dal 2020 e senza “collisioni” con lo Statuto. Le ultime modifiche al regime non impongono alcun adempimento immediato da parte dei contribuenti, ma solo una verifica di non superamento delle soglie attualmente previste Con la risoluzione n. 7/E dell’11 febbraio 2020, l’Agenzia ha chiarito che le novità introdotte dall’ultima legge di bilancio nella disciplina del regime forfetario (articolo 1, commi da 54 a 89, della legge n. 190/2014), in tema di requisiti di accesso (non aver sostenuto più di 20mila euro di spese per lavoro accessorio, lavoratori dipendenti e collaboratori) e di cause di esclusione (aver percepito più di 30mila euro di redditi da lavoro dipendente e assimilati) operano a partire dal periodo di imposta 2020. A ciò non ostano, diversamente da quanto sostenuto in alcune sedi, all’indomani dell’entrata in vigore di dette novità, le disposizioni dello Statuto del contribuente in tema di efficacia temporale delle norme tributarie. L’Agenzia delle entrate, con la risoluzione odierna, è intervenuta per fornire chiarimenti in merito alla decorrenza delle modifiche al regime forfetario introdotte dall’ultima legge di bilancio. L’intervento si è reso necessario in quanto, nelle ultime settimane, erano stati sollevati da più…