girovagare

girovagare La parola del giorno è Girovagare [gi-ro-va-gà-re (io gi-rò-va-go)] SIGN Girare senza meta voce dotta recuperata dal latino medievale [gyrovagus], composto di [gyrus] ‘giro’ e [vagus] ‘vagante’. Nel latino medievale esisteva il verbo gyrovagāre, che fu preso in prestito dall’italiano nel Seicento senza grande successo. Figuriamoci, a fine Ottocento veniva ancora considerato una novità poco popolare. Nei suoi Neologismi, Giuseppe Rigutini  annotava “Da ‘girovago’ si è fatto oggi ‘girovagare’: ma il popolo non lo conosce, e dice ‘andare a zonzo’, ‘vagabondare’“.  Be’, oggi il popolo se n’è appropriato. Si legge spesso che ‘girovagare’ è sinonimo di ‘vagabondare’. È senz’altro stato vero, e in passato il girovago (come il vagabondo) ha avuto una nomea poco meno che criminale; ma c’è da domandarsi se questo allineamento, oggi, non sia cambiato. Il girovagare, rispetto al girare senza meta, ha forse maturato qualche carattere peculiare. C’è spesso una cifra di piacere, nel girovagare, un senso di esplorazione, di libertà, perfino di urgenza, un abbandono alla serendipità che i suoi sinonimi schiudono meno. Si potrebbe avvicinare all’andare a zonzo, ma sottende forse una psicologia diversa. Parlando di un viaggio diciamo che abbiamo girovagato per la città per giorni — se dicessimo che abbiamo vagabondato comunicheremmo un muoversi non solo senza meta, ma senza costrutto, lontano dal godimento di quando ci si lascia perdere fra le strade….

2020 05 16 coronavirus: D.L. 33 in G.U. n. 125  (Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19)
coronavirus covid19 / 2020-05-16

2020 05 16 coronavirus: D.L. 33 in G.U. n. 125  (Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19) G.U. 16 maggio 2020 – NR. 125 ^^^^^^^ Art. 1. Misure di contenimento della diffusione del COVID-19 A decorrere dal 18 maggio 2020, cessano di avere effetto tutte le misure limitative della circolazione all’interno del territorio regionale di cui agli articoli 2 e 3 del DL 19/2020, e tali misure possono essere adottate o reiterate, ai sensi degli stessi articoli 2 e 3, solo con riferimento a specifiche aree del territorio medesimo interessate da particolare aggravamento della situazione epidemiologica.   Fino al 2 giugno 2020 sono vietati gli spostamenti, con mezzi di trasporto pubblici e privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.   A decorrere dal 3 giugno 2020, gli spostamenti interregionali possono essere limitati solo con provvedimenti adottati ai sensi dell’articolo 2 del DL 19/2020, in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in…

2020 05 16 salute e benessere: DIFESE IMMUNITARIE: COME PRENDERSI CURA DEL PROPRIO CORPO
salute e benessere / 2020-05-16

2020 05 16 salute e benessere: DIFESE IMMUNITARIE: COME PRENDERSI CURA DEL PROPRIO CORPO di ESI In un periodo delicato come quello che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria, rafforzare le proprie difese immunitarie è quanto mai importante. Con un sistema immunitario forte, in salute e resiliente la lotta contro virus e batteri patogeni è a vantaggio dell’organismo umano, il quale dispone delle attrezzature necessarie per combattere e affrontare gli effetti negativi causati dai microbi. Prendersi cura del proprio sistema immunitario si riflette positivamente anche sulla collettività, soprattutto nel momento attuale. Ecco dunque una serie di consigli per migliorare e rafforzare il proprio sistema immunitario in maniera efficace. Il sistema immunitario: cos’è e di cosa necessita per stare bene Prima di proporre i consigli per il miglioramento del proprio sistema immunitario, è bene comprendere di quali elementi quest’ultimo necessita per essere in salute. A differenza di altri sistemi, quello immunitario non è composto da un solo tipo di tessuti. Le difese immunitarie, infatti, sono organizzate su più livelli, a cui contribuiscono diverse strutture e molecole. Dagli ormoni fino ad alcuni acidi, per passare a strutture più complesse come organuli, cellule e interi tessuti.   ……. https://www.esi.it/it/esi-informa/salute-360-gradi/sistema-immunitario/difese-immunitarie-come-prendersi-cura-del-proprio-corpo/?gclid=Cj0KCQjw-_j1BRDkARIsAJcfmTGPvMzHWAf_ttjObqbjAKDXEfBPB7dPUSmVOOAEtHV91H1j6im0cLoaApBYEALw_wcB

2020 05 15 agevolazioni fiscali fabbricati: Ecobonus infissi, la detrazione varia a seconda dei lavori: come funziona

2020 05 15 agevolazioni fiscali fabbricati: Ecobonus infissi, la detrazione varia a seconda dei lavori: come funziona L’articolo 128 del Dl Rilancio disciplina il nuovo Ecobonus 110%. Ecco come funziona e quali lavori possono usufruirne Una delle novità del Decreto Rilancio che ha maggiormente attirato le attenzioni dei cittadini è, senza ombra di dubbio, l’Ecobonus al 110% per interventi di efficientamento energetico e di natura strutturale riguardanti il patrimonio immobiliare del nostro Paese. Come detto dal Premier Conte, i proprietari di abitazioni (ma anche affittuari) e chi abita nei condomini potrà realizzare svariati tipologie di lavori di fatto gratuitamente. Il bonus, infatti, potrà essere ceduto direttamente alla ditta che effettua i lavori (il cosiddetto sconto in fattura), che a sua volta potrà utilizzare la cifra sotto forma di credito d’imposta nell’arco di 5 anni. Bisogna però fare attenzione: non tutte le tipologie di lavori e interventi previsti dal “vecchio” Ecobonus (quello al 50% e 65%, per intendersi) daranno diritto all’agevolazione maggiorata. Per alcuni interventi, infatti, restano valide le vecchie percentuali di sgravio, mentre altri possono godere dell’Ecobonus 110% solo se vengono svolti a determinate condizioni.   …. https://quifinanza.it/soldi/video/detrazione-fiscale-ecobonus-finestre/383132/?ref=libero