2020 10 19 crisi finanziaria e insolvenza: incidenza dissesto finanziario nel reato di omissione contributiva Cas.26519

2020 10 19 crisi finanziaria e insolvenza: incidenza dissesto finanziario nel reato di omissione contributiva Cas.26519 L’incidenza del dissesto finanziario nel reato di omissione contributiva Con la sentenza n. 26519 del 14.07.2020, la Corte Suprema di Cassazione, Sez. III Pen., consolida un orientamento già manifestato in precedenti pronunce (cfr. Cass. Pen., Sez. III, sentenza n. 20725 del 27 marzo 2018 e Cass. Pen., Sez. III, sentenza n. 6737 del 12 gennaio 2018), secondo cui l’imprenditore che si veda imputato per un reato di mancato assolvimento del debito erariale può invocare l’assoluta impossibilità di adempiere l’obbligazione tributaria, quale causa di esclusione della responsabilità penale, a condizione che dimostri che, nonostante le azioni poste in essere, non sia stato possibile reperire le risorse necessarie a consentirgli il corretto e puntuale adempimento di essa. Nello specifico, il giudice di legittimità si è dovuto esprimere con riferimento ad una sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Perugia, la quale ha confermato la sentenza di primo grado che aveva condannato il legale rappresentante di una società per omesso versamento delle ritenute previdenziali trattenute dai salari dei lavoratori dipendenti e, dunque, per il reato di cui all’art. 2, comma 1 bis, della L. 683/1983. …. http://www.icontributidellesperto.it/?p=3117&utm_campaign=Newsatme&utm_content=L%E2%80%99incidenza%2Bdel%2Bdissesto%2Bfinanziario%2Bnel%2Breato%2Bdi%2Bomissione%2Bcontributiva&utm_medium=news%40me&utm_source=mail%2Balert ^^^^ Cassazione: no alla condanna se per lo…