2020 10 26 coronavirus: Autocertificazione coprifuoco: il modulo per uscire la notte
coronavirus covid19 / 2020-10-26

2020 10 26 coronavirus: Autocertificazione coprifuoco: il modulo per uscire la notte Il modulo di autocertificazione da scaricare, compilare e firmare per uscire nelle ore del coprifuoco: ecco il modello del Ministero dell’Interno valido in tutte le regioni. Torna il modulo di autocertificazione del Ministero dell’Interno: stavolta serve per uscire durante il coprifuoco per motivi di salute, lavoro, necessità e urgenza e per tornare al domicilio. Il modello da scaricare è uguale in tutta Italia. segue …………… https://www.money.it/autocertificazione-coprifuoco-per-uscire-modulo-pdf-scaricare 2020 10 26 nuova autodichiarazione

vocabolario una parola al giorno: Pentagramma

vocabolario una parola al giorno: Pentagramma  Le parole della musica pen-ta-gràm-ma SIGNIFICATO In musica: rigo musicale formato da cinque linee parallele. Pentagono regolare stellato, così chiamato dai filosofi pitagorici; stella a cinque punte. ETIMOLOGIA termine coniato sull’aggettivo greco pentágrammos, di cinque righe, o segni, formato da penta-, elemento usato in numerosi composti per ‘cinque’, e grammé ‘linea’, derivato da grápho ‘scrivere’. In musica, oggi con questa parola s’identifica il rigo musicale tout court, anche se in realtà le cinque linee e i quattro spazî rappresentano solo una delle ‘griglie’ possibili su cui porre le figure musicali. L’immagine sopra riprodotta mostra come il compositore Bruno Maderna nel 1969 combinò graficamente diversi pentagrammi, realizzando l’originale pagina musicale della sua Serenata per un satellite. Sebbene l’accezione musicale riferita dai dizionari sia il 1871, nei trattati di musica il termine si trova ancor prima, come nella famosa Musurgia universalis sive ars magna consoni et dissoni di Athanasius Kircher del 1650. In epoche remote la musica si trasmetteva per via orale e le lezioni erano svolte rigorosamente… in presenza! La notazione musicale era infatti difficile da interpretare se non si conosceva già la melodia, che veniva appresa dal vivo. Segni differenti (i neumi ‘in campo aperto’, derivati dagli accenti melodici della metrica classica) suggerivano che il canto saliva, o scendeva,…

accenti arbitrari: Gli accenti arbitrarî dell’italiano

accenti arbitrari: Gli accenti arbitrarî dell’italiano Un articolo lungo, che spiega nel dettaglio che cosa sono gli accenti, come si comportano e quali sono le incoerenze delle regole che li riguardano in italiano. Perché avere dubbi sulle regole che seguiamo è importante quanto conoscerle. Salvatore Congiu27 Aprile 2020 • 13 min. Nella cosmogonia degli aborigeni australiani, ci racconta il capolavoro di Bruce Chatwin, Le vie dei canti, gli animali, le piante, i fiumi e le montagne hanno avuto origine non dal comando verbale di un Dio che li ha nominati, ma dalle voci di antenati totemici che agli albori della civiltà li hanno dati alla luce cantandoli. Passando dalla mitologia alla scienza, già Darwin sosteneva che i primi esseri umani avessero ‘cantato’, cioè modulato suoni non verbali, prima di imparare a parlare, e il linguista danese Otto Jespersen, in un suo scritto del 1922, indicava come scopo delle forme primitive di espressione vocale umana non il comunicare pensieri e informazioni, ma piuttosto l’esternare sentimenti e stati d’animo, specialmente ludici e gioiosi, che assumevano una forma naturaliter melodica. Tale uso “frivolo” avrebbe “accordato” lo strumento, rendendolo pian piano funzionale alla comunicazione verbale complessa. Le teorie sull’origine del linguaggio umano, inevitabilmente, sono tante, e nessuna dimostrabile. Di certo, però, sappiamo che l’oralità…

2020 10 24 agevolazioni superbonus 110%: sconto parziale

2020 10 24 agevolazioni superbonus 110%: sconto parziale Il contributo sotto forma di sconto è pari alla detrazione spettante, determinata tenendo conto delle spese complessivamente sostenute nel periodo d’imposta, comprensive dell’importo non corrisposto al fornitore per effetto dello sconto praticato, e non può in ogni caso essere superiore al corrispettivo dovuto. Il fornitore può anche applicare uno sconto “parziale”. In questo caso, il contribuente potrà far valere in dichiarazione una detrazione pari al 110% della spesa rimasta a suo carico o, in alternativa, potrà optare per la cessione del credito rimanente ad altri soggetti, inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari. 2020 10 24 sconto parziale Risp interpello 325

vocabolario una parola al giorno: Preponderante

vocabolario una parola al giorno: Preponderante pre-pon-de-ràn-te SIGNIFICATO Prevalente, predominante, che si impone per diffusione, importanza, efficacia ETIMOLOGIA voce dotta recuperata dal latino praeponderare, letteralmente ‘pesare di più’, derivato di ponderare ‘pesare’, con prefisso prae- ‘avanti’. Le parole non parlano solo ai sensi, ma anche alle sensazioni. E specie in termini che ci suonano come alti, ricercati, continuare a percepire le sensazioni attraverso cui tentano di portare il loro significato vuol dire riuscire a conservarne lo smalto, a tenerli vivi e fertili. Qui siamo già davanti a una parola irrigidita: quasi non sentiamo più il ‘preponderante’ come modo del ‘preponderare’ — motivo in più per tastarlo bene. ‘Preponderare’, mutuato dal latino praeponderare, ha un significato molto semplice: pesare di più (letteralmente avanti, superando). In modo disusato anche in senso proprio: sull’altalena basculante (o a carosello o bilzo balzo o batticulo che dir si voglia) io sto in basso perché prepondero, mentre tu che sei magrolino stai sollevato in alto all’altro capo. Ma i sensi figurati sono… senz’altro preponderanti. Già perché questo senso di superamento in peso, che fin dal latino è anche uno squilibrio, uno sbilanciamento, con perfino un tratto di oppressione, diventa un prevalere, un essere più importante — in numero, in autorità, prestigio, diffusione. Perché il peso ha una dimensione psicologica. Si afferma, si impone, si fissa,…

2020 10 24 novità: ora solare
novità / 2020-10-24

2020 10 24 novità: ora solare Torna l’ora solare. Lancette indietro di un’ora. Ecco da quando sarà in vigore Nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre 2020, cioé questa notte , tornerà in vigore l’ora solare e bisognerà spostare le lancette dell’orologio un’ora indietro. L’ora solare (salvo cambiamenti normative) resterà in vigore fino all’ultimo weekend di marzo del 2021 e tornerà in vigore nella notte tra sabato 27 e domenica 28 Marzo 2021 . https://castelvetranonews.it/notizie/attualita/italia/torna-lora-solare-lancette-indietro-di-unora-ecco-da-quando-sara-in-vigore/

2020 10 24 vangelo la parola di oggi: Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo.

2020 10 24 vangelo la parola di oggi: Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. Sabato 24 Ottobre 2020- S. Antonio M. Claret (mf); S. Luigi Guanella 29.a del Tempo Ordinario – Andremo con gioia alla casa del Signore – Ef 4,7-16; Sal 121; Lc 13,1-9. VANGELO Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. + Dal Vangelo secondo Luca 13,1-9 In quel tempo, si presentarono alcuni a riferire a Gesù il fatto di quei Galilei, il cui sangue Pilato aveva fatto scorrere insieme a quello dei loro sacrifici. Prendendo la parola, Gesù disse loro: «Credete che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei, per aver subìto tale sorte? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. O quelle diciotto persone, sulle quali crollò la torre di Sìloe e le uccise, credete che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo». Diceva anche questa parabola: «Un tale aveva piantato un albero di fichi nella sua vigna e venne a cercarvi frutti, ma non ne trovò. Allora disse al vignaiolo: “Ecco, sono tre anni che…

2020 10 23 agevolazioni superbonus 110%: limite nr immobili 

  2020 10 23 agevolazioni superbonus 110%: limite nr immobili Superbonus 110% Esiste un limite al numero degli immobili per i quali è possibile richiedere il Superbonus 110%? Lilia A. risponde Paolo Calderone Sì, la legge ha posto un limite alle unità immobiliari in relazione alle quali lo stesso contribuente può usufruire delle detrazioni. In particolare, per gli interventi di isolamento termico delle superfici opache o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti, il Superbonus spetta per le spese sostenute per i lavori realizzati su un massimo di due unità immobiliari (articolo 19, comma 10 del decreto legge n. 34/2020). Questa limitazione non si applica, invece, alle spese sostenute per gli interventi effettuati sulle parti comuni dell’edificio. Inoltre, il limite numerico alle unità immobiliari oggetto degli interventi agevolabili non opera nel caso di interventi antisismici, che possono essere effettuati su tutte le unità abitative, anche in numero superiore alle due unità. Per essi l’unico requisito richiesto è che gli immobili si trovino nelle zone sismiche 1, 2 e 3 (circolare dell’Agenzia delle entrate n. 24/2020).   https://def.finanze.it/DocTribFrontend/getAttoNormativoDetail.do?ACTION=getArticolo&id=%7b83672E3A-FEE0-4C97-9D4F-87790B110751%7d&codiceOrdinamento=200011900000000&articolo=Articolo%20119

2020 10 23 vangelo la parola di oggi: Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo?

2020 10 23 vangelo la parola di oggi: Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo?   Venerdì 23 Ottobre 2020 – S. Giovanni da Capestrano (mf); S. Severino Boezio – 29.a del Tempo Ordinario – Noi cerchiamo il tuo volto, Signore Ef 4,1-6; Sal 23; Lc 12,54-59 VANGELO Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo? + Dal Vangelo secondo Luca 12,54-59 In quel tempo, Gesù diceva alle folle: «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: “Arriva la pioggia”, e così accade. E quando soffia lo scirocco, dite: “Farà caldo”, e così accade. Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo? E perché non giudicate voi stessi ciò che è giusto? Quando vai con il tuo avversario davanti al magistrato, lungo la strada cerca di trovare un accordo con lui, per evitare che ti trascini davanti al giudice e il giudice ti consegni all’esattore dei debiti e costui ti getti in prigione. Io ti dico: non uscirai di là finché non avrai pagato fino all’ultimo spicciolo». Parola del Signore. OMELIA Saper riconoscere i segni dei tempi…

2020 10 23 coronavirus: quando terminerà la pandemia? 
coronavirus covid19 / 2020-10-23

2020 10 23 coronavirus: quando terminerà la pandemia? Quando terminerà la pandemia di Covid-19? Ce lo dice la Storia La risposta che ci dà la Storia alla domanda «Quando finirà la pandemia da coronavirus?» Quando terminerà la pandemia di Covid-19? Sempre più persone, a otto mesi dall’inizio di questa emergenza, si stanno ponendo questa domanda. Gli scienziati sono sempre più divisi e l’ipotesi di un’unica e tremenda ondata è tramontata, come testimonia l’aumento di positivi delle ultime settimane. Per intuire ciò che accadrà domani ripercorrere ciò che è successo ieri. La Storia, infatti, ci insegna che le epidemie finiscono in due occasioni, come ha notato il New York Times: quando termina l’emergenza sanitaria e quando le persone, stufe della situazione, si fanno coraggio e, a costo di perdite, imparano a convivere con il virus. Noi a che punto siamo? L’emergenza sanitaria non è ancora passata e la gente è molto intimorita. Nel corso della Storia, però, le pandemie sono una costante. La peste, per esempio, non è affatto scomparsa. Dopo aver sconquassato il mondo nel VI, nel XIV e alla fine del XIX secolo, si è momentaneamente ritirata. Nessuno ha mai compreso il perché. Lo stesso vale per la Spagnola, che infettò 500 milioni di persone e ne uccise 50…