2020 10 10 ICI: Detrazione ICI prima casa: non spetta al coniuge separato
ICI / 2020-10-10

2020 10 10 ICI: Detrazione ICI prima casa: non spetta al coniuge separato La detrazione ICI prevista per la prima casa non si applica ai coniugi separati che risiedono in abitazioni diverse. L’esenzione si applica solo sull’abitazione familiare del richiedente e del proprio nucleo familiare. A stabilirlo è la Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 21611 del 7 ottobre 2020. La detrazione ICI prevista per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo non spetta nell’ipotesi in cui i coniugi siano separati e dimorino in abitazioni diverse, in quanto l’agevolazione è prevista soltanto per le abitazioni che costituiscono la dimora abituale del richiedente e della propria famiglia. In caso contrario spetta l’imposta ad aliquota ordinaria. Sono queste le precisazioni fornite dalla Corte di Cassazione con l’Ordinanza n. 21611 del 7 ottobre 2020. Corte di Cassazione – Ordinanza n. 21611 del 7 ottobre 2020 Detrazione ICI prima casa: non spetta al coniuge separato La decisione – La controversia nasce a seguito del ricorso proposto dal proprietario di un immobile avverso l’avviso di accertamento con il quale il Comune aveva preteso l’ICI per l’anno 2008, in relazione alla unità abitativa di sua proprietà, deducendo di avere diritto alla agevolazione fiscale prevista per l’abitazione principale. Nel caso di specie il contribuente era legalmente separato dalla…

2020 10 10 imposta di bollo: Bollo su fatture elettroniche: dicitura in fattura, importi e come pagare

2020 10 10 imposta di bollo: Bollo su fatture elettroniche: dicitura in fattura, importi e come pagare Bollo fattura elettronica, si avvicina la scadenza del 20 ottobre relativa al terzo trimestre 2020. Considerando le novità introdotte con l’inserimento della soglia di 250 euro per il pagamento, l’appuntamento rispetto ai due precedenti riguarda un numero più ampio di contribuenti. Istruzioni e codice tributo da indicare nel modello F24. Scadenza bollo fattura elettronica, entro il 20 ottobre è necessario procedere con il pagamento delle somme dovute per il terzo trimestre del 2020. Diversamente dagli appuntamenti precedenti, la data segna il termine ultimo anche per coloro che nei primi due trimestri non hanno superato la soglia dei 250 euro. Un’analisi completa delle istruzioni, delle regole per il versamento con modello F24 e della dicitura da indicare nelle fatture per le quali è dovuta l’imposta di bollo. Prima di scendere nei particolari, però, è necessario fare alcune precisazioni. Dopo le modifiche dell’articolo 17 del decreto fiscale n. 124/2019, che aveva introdotto un meccanismo di scadenze semestrali sotto i 1.000 euro, il Decreto Liquidità approvato lo scorso aprile ha stabilito nuove regole da considerare per verificare quando versare l’imposta. Il pagamento può essere effettuato, senza sanzioni ed interessi: per l’imposta di bollo sulle fatture elettroniche del primo trimestre, entro…

2020 10 10 invalidità: Pensioni di invalidità, come presentare domanda all’INPS per l’incremento al milione
invalidità / 2020-10-10

2020 10 10 invalidità: Pensioni di invalidità, come presentare domanda all’INPS per l’incremento al milione Pensioni di invalidità, come presentare domanda per l’incremento al milione: le istruzioni per i titolari delle prestazione dai 18 ai 60 anni a cui non è riconosciuto in automatico. Dopo che il Decreto Agosto ha sbloccato l’aumento, l’Istituto indica come procedere per inviare la richiesta con il messaggio numero 3647 del 9 ottobre 2020. Pensioni di invalidità, l’incremento al milione spetta anche agli invalidi civili dai 18 ai 60 anni: con il messaggio numero 3647 del 9 ottobre 2020, l’INPS fornisce le istruzioni su come presentare domanda per tutti coloro che non ricevono in automatico l’aumento. Scadenza 30 ottobre per beneficiarne con decorrenza da agosto. Il DL numero 104 del 2020 ha sbloccato la possibilità di beneficiare dell’aumento anche per tutti coloro che sono maggiorenni ma che hanno meno di 60 anni: il beneficio spetta agli invalidi civili totali o sordi o ciechi civili assoluti titolari di pensione o che siano titolari di pensione di inabilità prevista dall’articolo 2 della legge 12 giugno 1984, n. 222. Per determinare a chi spetta l’aumento della pensione riconosciuta dall’INPS, resta necessario rispettare il requisito di reddito, individuale e coniugale. Invalidi civili totali, ciechi civili assoluti e sordi che hanno diritto all’aumento della…

2020 10 10 cruscotto di controllo aziendale x guidare l’azienda di Brancozzi

cruscotto di controllo aziendale x guidare l’azienda di Brancozzi Il Cruscotto di Controllo: il primo e unico software cloud basato sulla Balanced Scorecard che misura la salute e la continuità aziendale, indispensabile per il revisore e l’imprenditore, e rispetta la prescrizioni dell’art. 2086 2° comma c.c. e degli ISA 570 e 210. ^^^^^ cruscotto di controllo Balanced Scorecard I KPI per il monitoraggio della funzione approvvigionamento – Pubblicato il 18 Gennaio 2018 “Nota: KPI aziendali: cosa sono.  I KPI sono fondamentali per tenere sotto controllo l’andamento del tuo business e monitorare l’avanzamento verso gli obiettivi. Scegliere i KPI aziendali giusti non è sempre facile, per questo è utile avere le idee chiare. Vediamo quali sono i principali KPI da analizzare, come sceglierli e perché sono così importanti. Cosa sono i KPI aziendali KPI sta per Key Performance Indicators (indicatori chiave di prestazione) e identifica tutti gli indicatori utilizzabili per monitorare le prestazioni di un’azienda, un’attività o un processo. Si tratta dei parametri fondamentali da analizzare per valutare l’andamento di un progetto e, per essere significativi, devono essere correlati agli obiettivi di business. Possiamo identificare quattro tipologie di KPI aziendali: Generali: misurano il volume del lavoro; Di qualità: valutano la qualità dei risultati in base a…

2020 10 10 balanced scorecard: chi usa la BSC in Italia 

2020 10 10 balanced scorecard: chi usa la BSC in Italia 2004 11 02  di Carlo Cremona Le balanced scorecard e chi le usa in Italia Un’indagine su un campione di società italiane dimostra come l’uso delle balanced scorecard sia ancora poco diffuso. Talvolta perché la metodologia non interessa, ma il più delle volte semplicemente perché non è conosciuta. Eppure il bisogno di superare i tradizionali indici economici è sentito: si tratta allora di far cogliere alle imprese il valore delle bsc come strumento di misura delle performance aziendali e di comunicazione delle strategie. Nel biennio 1990-91 Robert Kaplan, della Harvard Business School di Boston, e David Norton, del Norton Nolan Istitute, svolsero una ricerca su un gruppo di imprese americane di successo per verificare quali parametri riguardanti le loro attività queste aziende misurassero effettivamente. L’indagine era basata sull’ipotesi che le sole variabili economico-finanziarie non fossero sufficienti a spiegare le performance ottenute da queste aziende. Performance che solo un approccio più ‘bilanciato’, che considerasse anche altre variabili e di diverso tipo, poteva giustificare. Questa, in estrema sintesi, l’origine della metodologia (o ‘management system’, come alcuni preferiscono definirlo) cui è stato dato il nome di ‘Balanced Scorecard’, e che si è…

2020 10 10 balanced scorecard da wikipedia

2020 10 10 balanced scorecard da wikipedia Scheda di valutazione bilanciata Da Wikipedia, l’enciclopedia libera. La scheda di valutazione bilanciata (in inglese balanced scorecard, spesso citata con la sigla BSC) è uno strumento di supporto nella gestione strategica dell’impresa che permette di tradurre la missione e la strategia dell’impresa in un insieme coerente di misure di performance, facilitandone la misurabilità. Più nel dettaglio, la BSC è uno strumento di sorveglianza strategica ideato negli anni ’90 da Norton e Kaplan, e si pone l’obiettivo di rimediare ai limiti dei modelli di monitoraggio tradizionale, così come di tradurre le strategie competitive in indicatori di performance (scorecard) assicurando l’equilibrio (balance) tra le prestazioni di breve termine, misurate attraverso parametri di natura finanziaria, e quei fattori non finanziari che dovrebbero condurre l’impresa a prestazioni competitive superiori e sostenibili nel tempo. Storia La balanced scorecard venne sviluppata da Robert Kaplan e David Norton in un articolo del 1992[1], in cui gli autori proposero un approccio olistico alla misurazione delle performance aziendali che permettesse il superamento dei limiti della contabilità economico-finanziaria tradizionale. Negli anni successivi[2] l’enfasi si spostò dalla misurazione alla gestione strategica, mentre la metodologia si arricchì con l’integrazione nei processi manageriali, l’allineamento strategico e la comunicazione. È possibile denominare questa fase come il passaggio dal balanced Scorecard inteso come scheda di misurazione al balanced Scorecard inteso come…

2020 10 10 balanced scorecard: lo strumento x una buona implementazione della strategia

2020 10 10 balanced scorecard: lo strumento x una buona implementazione della strategia Balanced scorecard: lo strumento per una buona implementazione della strategia Dalla visione iniziale dell’azienda alla strategia concreta, fino al successo: come si capisce se la strategia aziendale funziona veramente? I due economisti esperti Robert S. Kaplan e David P. Norton hanno ideato uno strumento per creare una strategia di successo sviluppando negli anni ’90 un sistema per migliorare il controlling in azienda: la balanced scorecard (BSC). Attraverso una chiara rappresentazione di causa ed effetto si ha a disposizione uno strumento per gestire meglio la propria azienda. Balanced scorecard: definizione e modalità di funzionamento La balanced scorecard rappresenta l’interazione tra causa ed effetto: ciò che si inserisce in un sistema verrà fuori in qualche altro modo e i cambiamenti in un settore possono provocare conseguenze positive o negative in un settore totalmente diverso. La BSC visualizza e fa a meno di tali cambiamenti. Se si vuole utilizzare una balanced scorecard si deve innanzitutto avere una visione globale dell’azienda e formulare una strategia: su tale base vengono definiti infatti i fattori critici di successo (FCS), cifre che indicano in che misura l’implementazione della strategia può avere successo. Una caratteristica essenziale di questo sistema…

2020 10 10 balanced scorecard: corso BSC Prof. Bubbio

2020 10 10 balanced scorecard: corso BSC Prof. Bubbio LA PRIMA E UNICA CERTIFICAZIONE PER SVILUPPATORI DI BALANCED SCORECARD IN ITALIA “Chi partecipa conseguirà un Master’s Degree” BALANCED SCORECARD ITALIA La prima e unica certificazione per Sviluppatori di Balanced Scorecard in Italia “Chi partecipa conseguirà un Master’s Degree” (Il corso si terrà presso la sede della LIUC Business School a meno di altre disposizioni legate all’emergenza Covid-19. È comunque prevista la trasmissione in live streaming per chi preferisse seguirlo a distanza.) Che tu stia già lavorando per un’azienda, o che gestisca la tua, la conoscenza e il saper utilizzare questi innovativi ed eficacissimi strumenti, ti permetterà di accedere ad un livello superiore della tua professione e della tua crescita personale. Un’evoluzione straordinaria che amplierà notevolmente la tua autorevolezza i tuoi guadagni, il tuo benessere e quello dei tuoi clienti. Da sempre e mai come in questo periodo, saper prendere decisioni migliori, richiede di essere in grado di analizzare e interpretare i dati analizzare il passato, valutare il presente e prevedere il futuro. Grazie a questo importante percorso didattico, certificato, sarai in grado di acquisire, padroneggiare ed applicare tutta la conoscenza legata alla straordinaria forza della Balanced Scorecard. Questo prestigioso percorso…