2020 10 14 pensioni: Dal “terzo pilastro svizzero” prestazioni di natura pensionistica.

2020 10 14 pensioni: Dal “terzo pilastro svizzero” prestazioni di natura pensionistica. Considerato che le somme corrisposte dalla fondazione previdenziale sono state percepite in un’unica soluzione, è applicabile il regime di tassazione separata, anziché quella ordinaria. Nella risposta n. 471 del 14 ottobre 2020, l’Agenzia delle entrate non condivide la soluzione prospettata dal contribuente, intenzionato a ricondurre l’importo ricevuto dall’ente elvetico nell’ambito della disposizione che prevede la tassazione delle prestazioni di previdenza complementare – al netto della parte corrispondente ai redditi già tassati – con un’aliquota del 15%, riducibile di 0,30 punti percentuali per ogni anno di partecipazione al fondo eccedente il quindicesimo, con un limite massimo di riduzione di sei punti percentuali (articolo 11, comma 6, Dlgs n. 252/2005). A formulare l’istanza di interpello è un cittadino italiano, trasferitosi permanentemente a Lugano dal 2003, il quale, benché iscritto all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero, riferisce di essere fiscalmente residente in Italia, per avervi mantenuto le proprie relazioni personali, in quanto parte del proprio nucleo familiare vive a Milano. A seguito della stipula con una fondazione estera di un contratto di previdenza complementare per la vecchiaia (“terzo pilastro”), nel 2019, avendo conseguito il requisito anagrafico per beneficiare della prestazione, ha percepito in un’unica soluzione,…

2020 10 14 agevolazioni superbonus 110%: Cessione del credito e sconto in fattura dal 15 ottobre ai nastri di partenza.

2020 10 14 agevolazioni superbonus 110%: Cessione del credito e sconto in fattura dal 15 ottobre ai nastri di partenza. I contribuenti che si vogliono avvalere delle opzioni alternative alla fruizione diretta del Superbonus 110% e degli altri bonus edilizi dovranno comunicarlo all’Agenzia utilizzando l’apposito modello. Superbonus, detrazioni per interventi edilizi e investimenti green via libera all’esercizio delle opzioni. A partire da domani, giovedì 15 ottobre, i beneficiari possono comunicare all’Agenzia la scelta della cessione del credito di imposta pari alla detrazione spettante o del contributo sotto forma di sconto. Per l’invio della comunicazione i soggetti interessati dovranno utilizzare l’apposito modello approvato con il provvedimento dell’8 agosto scorso e ritoccato, poi, dal recente provvedimento del 12 ottobre che ha consentito di gestire le opzioni relative a tutte le tipologie di interventi indicati all’articolo 121 del Decreto Rilancio e definito, inoltre, le specifiche tecniche. La comunicazione avviene tramite la procedura telematica disponibile nell’area riservata Entratel/Fisconline. Dopo l’autenticazione, è possibile seguire il percorso: “La mia scrivania/Servizi per/Comunicare e poi selezionando “Comunicazione opzione cessione/sconto – ecobonus e sismabonus (singole unità immobiliari)”. Per i lavori eseguiti nel 2020, la finestra aperta il 15 ottobre termina il 16 marzo 2021. Non solo Superbonus 110% L’alternativa alla fruizione diretta del credito d’imposta non vale…

2020 10 14 agevolazioni fabbricati superbonuns110: comunicazione cessione del credito: come fare e chi deve inviarla

2020 10 14 agevolazioni fabbricati superbonuns110: comunicazione cessione del credito: come fare e chi deve inviarla Comunicazione cessione del credito ecobonus 110%, si parte dal 15 ottobre 2020. Ecco le istruzioni di compilazione utili per capire come fare, e chi deve inviare il modello telematico all’Agenzia delle Entrate. Comunicazione cessione del credito ecobonus 110%, si parte dal 15 ottobre 2020. Le istruzioni operative per capire come fare per esercitare l’opzione della cessione del credito sono state fornite dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento pubblicato in data 8 agosto 2020, aggiornato dal successivo provvedimento del 12 ottobre. ……….. https://www.informazionefiscale.it/ecobonus-110-comunicazione-cessione-del-credito-come-fare-istruzioni-agenzia-entrate

2020 10 14 fabbricati: Cos’è e come si ricava la rendita catastale di un immobile
fabbricati , fabbricati rurali / 2020-10-14

2020 10 14 fabbricati: Cos’è e come si ricava la rendita catastale di un immobile La rendita catastale di un immobile determina il valore attribuito a un immobile e, soprattutto, quando si sia tenuti a pagare per le imposte o per le tasse. Andiamo a vedere, nel dettaglio, come si ricava e cos’è la rendita catastale. Cos’è la rendita catastale La rendita catastale, quindi, stabilisce quale sia il reddito di uno specifico immobile determinandone anche il guadagno che se ne ricava dalla proprietà. Questo dato si considera al netto delle spese, includendo però le imposte e le tasse dovute. Per stabilire la rendita si tiene conto della categoria di appartenenza dell’unità immobiliare e della categoria catastale in rapporto agli immobili della stessa tipologia. La rendita catastale, nel dettaglio, viene definita sulla base di due elementi: Dimensione dell’immobile: che viene misurata sulla base del numero dei vani e della volumetria; Estimo: la tariffa di estimo è relativa alla zona censuaria in cui è situato l’immobile e alla sua tipologia. Le tariffe d’estimo sono determinate dal comune sulla base della destinazione d’uso prevista per l’immobile. Le dimensioni dell’immobile stesso vanno intese come in riferimento anche alla quantità dei vani e non solo alla superficie. Per estimo, invece, si intende il valore numerico assegnato all’immobile in base…

2020 10 14 agevolazioni fabbricati superbonus 110: Cessione credito superbonus 110 modello aggiornato delle Entrate e le specifiche tecniche

2020 10 14 agevolazioni fabbricati superbonus 110: Cessione credito superbonus 110 modello aggiornato delle Entrate e le specifiche tecniche Ultime notizie sull’ecobonus 110. È online il modello aggiornato per la comunicazione della cessione del credito del superbonus 110 all’Agenzia delle Entrate oltre alle specifiche tecniche. Vediamo tutte le novità Con il provvedimento del 12 ottobre a firma del direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini sono state approvate le specifiche tecniche per l’invio telematico all’Agenzia del modello per la comunicazione della cessione del credito dell’ecobonus 110. Inoltre allo stesso modello per la cessione del credito del superbonus sono state apportate delle piccole modifiche rispetto alla versione approvata lo scorso 8 agosto. Si potrà optare per la cessione del credito per tutti gli interventi previsti dal decreto Rilancio e quindi non solo il superbonus 110, ma anche i lavori di ristrutturazione edilizia, ecobonus tradizionale, sismabonus, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica. L’opzione della cessione del credito dell’ecobonus 110 si potrà comunicare all’Agenzia delle Entrate a partire dal 15 ottobre. Qui sotto è possibile scaricare gli allegati contenenti il modello per la cessione del credito del superbonus, le specifiche tecniche e le istruzioni per la compilazione all1_provv_12102020_istruzioni.pdf all2_provv_12102020_modello.pdf all_3_provv_12102020_specifiche_tecniche.pdf https://www.idealista.it/news/finanza/fisco/2020/10/14/151277-cessione-credito-superbonus-110-il-modello-aggiornato-delle-entrate#xts=582070&xtor=EPR-1059-%5Bnews_daily_20201014%5D-20201014-%5Bm-02-titular-node_151277%5D-9720895@3 2020 10 14 comunic opz all_3_provv_12102020_specifiche_tecniche 2020 10 14 comunic opz all2_provv_12102020_modello 2020 10 14…

2020 10 14 agevolazioni fabbricati superbonus 110: modifica modello comunicazione A.e. 

2020 10 14 agevolazioni fabbricati superbonus 110: modifica modello comunicazione A.e. Con il Provvedimento dell’8 agosto 2020 l’Agenzia delle Entrate ha approvato le disposizioni di attuazione degli articoli 119 e 121 del DL 19 maggio 2020, n. 34 (Decreto “Rilancio”) convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, per l’esercizio delle opzioni relative alle detrazioni spettanti per gli interventi di ristrutturazione edilizia, recupero o restauro della facciata degli edifici, riqualificazione energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti solari fotovoltaici e infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici. Con lo stesso provvedimento l’Agenzia ha inoltre approvato il modello da utilizzare per comunicare, a partire dal 15 ottobre, le suddette opzioni. Con il recente Provvedimento del 12 ottobre sono state approvate le specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello di comunicazione all’Agenzia delle Entrate. Sono state inoltre apportate modifiche al modello ed alle relative istruzioni per gestire le opzioni relative a tutte le tipologie di interventi indicati all’articolo 121 del Decreto “Rilancio”. Fonte: https://www.agenziaentrate.gov.it  

2020 10 14 credito imposta x canoni locazione negozi Risposta Ag. e. n.468 

2020 10 14 credito imposta x canoni locazione negozi Risposta Ag. e. n.468 Risposta Ag. e. n.468/2020 OGGETTO: Articolo 65 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18. Credito d’imposta per canoni di locazione di botteghe e negozi. 2020 10 13 bonus negozi Risp. Ag. e. 468 Si’ al bonus botteghe e negozi se l’attività sospesa è quella prevalente Con riferimento alla sospensione dei versamenti nel caso di esercizio di più attività nell’ambito della medesima impresa l’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 468 del 13 ottobre, ha chiarito che, se l’attività sospesa a causa delle misure di prevenzione e contenimento connesse all’emergenza epidemiologica è prevalente rispetto a quella esercitata, è possibile beneficiare del credito di imposta del 60% del canone di locazione pagato nel mese di marzo 2020. La risposta è indirizzata al titolare di un esercizio commerciale con annessa rivendita generi di monopolio che dichiara di svolgere tali attività in un locale appartenente alla categoria catastale C/1. Fonte: https://www.agenziaentrate.gov.it