2020 03 30 Coronavirus, emergenza contagi a casa: nuovo allarme dei medici
coronavirus covid19 / 2020-03-31

2020 03 30 Coronavirus, emergenza contagi a casa: nuovo allarme dei medici La nuova emergenza del momento sarebbe il contagio in ambito domestico Scatta un nuovo allarme sul fronte coronavirus: secondo quanto sostiene il ‘Corriere della Sera’, dopo aver raccolto decine di conferme tra medici di base e di ospedale, l’emergenza del momento è il contagio all’interno dell’abitazione domestica. “Sempre più spesso arrivano intere famiglie, magari con padre che ha bisogno dell’ossigeno, madre che ha solo febbre e figli con sintomi lievissimi” è il virgolettato attribuito dal quotidiano a una fonte interna al pronto soccorso dell’ospedale Sacco di Milano. Queste le parole di Irven Mussi, medico di base: “Ora la trasmissione del virus è principalmente domestica, è uno dei drammi più diffusi”. …… https://notizie.virgilio.it/coronavirus-emergenza-contagi-casa-allarme-medici-1338285?ref=libero

2020 03 31 coronavirus: La Germania contro gli eurobond proposti dall’Italia:

2020 03 31 coronavirus: La Germania contro gli eurobond proposti dall’Italia: interessi nascosti dietro questa opposizione? Cristiana Gagliarducci Germania e Nord Europa contro gli eurobond: cosa si nasconde dietro la loro opposizione? La Germania e diversi altri Paesi dell’Europa settentrionale si sono scagliati contro gli eurobond proposti dall’Italia e supportati anche da altre economie con l’obiettivo di fronteggiare al meglio l’emergenza coronavirus. Lo scontro tra queste due “fazioni” del Vecchio Continente è emerso qualche giorno fa in occasione dell’Eurogruppo della scorsa settimana durante il quale l’idea avanzata dal Belpaese non ha trovato terreno fertile. Ma perché la Germania e alcune sue colleghe del Nord hanno detto no agli eurobond nel pieno del caos generato dal coronavirus, che ha ormai ucciso più di 33.000 persone in tutto il mondo? Germaniva vs. eurobond: i motivi dell’opposizione Come fatto notare da un recente approfondimento di Milano Finanza, i motivi del no della Germania (e delle sue colleghe del Nord) agli eurobond proposti dall’Italia potrebbero non essere soltanto politici. Al centro del dibattito sia la capacità tedesca di attirare capitali sfruttando lo spread, sia la diversa tassazione delle imprese nell’intera Unione europea. Ma andiamo per ordine. ………. https://www.money.it/perche-Germania-dice-no-a-eurobond-italia-interessi-nascosti

2020 03 30 agricoltura: Vino barricato: cos’è?
agricoltura / 2020-03-30

2020 03 30 agricoltura: Vino barricato: cos’è? Il vino barricato italiano è senz’alto un prodotto di grande prestigio, ma di cosa si tratta? In questo articolo vi daremo tutte le informazioni a riguardo Dei gusti non si discute, ma il vino barricato ha fama di essere pregiato. Di cosa si tratta e in cosa consiste la sua particolarità? Per comprenderlo bisogna prima di tutto risalire al particolare contenitore dentro cui esso si lascia invecchiare, ovvero la barrique, un tipo di botte di origine francese dalle dimensioni che permettono al vino di acquisire note e aromi peculiari e aumentare così la propria ricercatezza. Il segreto della barrique L’uso della barrique deriva da una tradizione francese, così come francese è spesso il legno utilizzato per la produzione di questo tipo di botte. Dalla materia prima – di solito rovere – vengono ricavate le doghe utilizzando la tecnica della spaccatura del tronco seguendo la fibra del legno. La caratteristica che maggiormente distingue la barrique, ad ogni modo, è la capacità: ciascuna di queste botti può contenere 225 litri. Proprio questo è un elemento fondamentale, perché la dimensione permette al vino un’ossigenazione tale da fargli assumere aroma e gusto più pregiati. Una fase tra le più delicate della fabbricazione delle botti…

2020 03 30 coronavirus: Aggiornato il modulo di domanda per la sospensione del mutuo prima casa
coronavirus covid19 , mutui / 2020-03-30

2020 03 30 coronavirus: Aggiornato il modulo di domanda per la sospensione del mutuo prima casa Modulo di domanda per la sospensione del mutuo prima casa, arriva una nuova versione aggiornata e compilabile anche online da utilizzare per l’accesso al Fondo di solidarietà. Con l’emergenza coronavirus, possono mettere in stand by le rate anche lavoratori dipendenti con orario ridotto, liberi professioni e lavoratori autonomi. A diffondere il documento è il Ministero dell’Economia e delle Finanze con la notizia del 30 marzo 2020. Modulo di domanda per la sospensione mutuo prima casa, pronta una nuova versione aggiornata e compilabile anche online e inviato seguendo le istruzioni fornite dalla banca di riferimento. Con l’emergenza coronavirus, la possibilità di mettere in pausa il versamento delle rate dei mutui si estende ai dipendenti che hanno subito la riduzione dell’orario lavorativo o la sospensione dal lavoro e i lavoratori autonomi e liberi professionisti con una riduzione del fatturato superiore al 33% in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 rispetto all’ultimo trimestre del 2019. Per beneficiarne è necessario presentare un’apposita domanda alla propria banca, la sospensione non è automatica. Alla luce delle novità introdotte dal Decreto Legge numero 9 del 2 marzo 2020 e dal DL Cura Italia per far fronte alla crisi sanitaria, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha aggiornato e semplificato il modulo utile per accedere…

2020 03 30 vangelo: Io sono la luce del mondo.

2020 03 30 vangelo: Io sono la luce del mondo. Lunedì 30 Marzo 2020 VANGELO Io sono la luce del mondo. Secondo; S. Leonardo Murialdo; B. Amedeo IX – 5.a di Quaresima – Con te, Signore, non temo alcun male – Dn 13,1-9.15-17.19-30.33-62; Sal 22; Gv 8,1-11 PREGHIERA DEL MATTINO Signore Dio, tu mi hai creato, in modo miracoloso, a tua immagine e somiglianza. Ma quanto spesso perdiamo questa somiglianza a causa del peccato! Oggi, siamo riconfortati e felici, perché abbiamo saputo da Cristo che egli non condanna, ma ci chiama ad una vita degna dei figli di Dio. Mostraci di nuovo, o Dio, il tuo volto e noi saremo salvi. VANGELO Io sono la luce del mondo. + Dal Vangelo secondo Giovanni 8,12-20 In quel tempo, Gesù parlò ai farisei e disse: «Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita». Gli dissero allora i farisei: «Tu dai testimonianza di te stesso; la tua testimonianza non è vera». Gesù rispose loro: «Anche se io do testimonianza di me stesso, la mia testimonianza è vera, perché so da dove sono venuto e dove vado. Voi invece non sapete da dove…

2020 03 30 coronavirus e malattie reumatiche, un registro per chi ne soffre

2020 03 30 coronavirus e malattie reumatiche, un registro per chi ne soffre Istituito un registro per segnalare i casi di COVID-19 in pazienti con patologie reumatologiche. La raccomandazione è di seguire sempre le cure prescritte – Federico Mereta GIORNALISTA SCIENTIFICO Artrite reumatoide, Lupus, sclerodermia, vasculiti. Sono solo alcune delle tante malattie reumatiche, che, molto spesso, interessano soprattutto le donne, anche in età giovanile. Ma come bisogna comportarsi in questo periodo? La Società Italiana di Reumatologia parte con un Registro dedicato, proprio per sapere cosa accade in chi può aver contratto l’infezione ed è in trattamento per queste condizioni e per definire approcci sempre più specifici. Cosa si propone il Registro Il Registro Coronavirus e Malattie Reumatologiche della Società Italiana di Reumatologia (SIR) ha come obiettivo di monitorare l’impatto della pandemia di COVID-19 su una categoria considerata a rischio: i pazienti reumatologici. Il Registro è attivo su tutto il territorio nazionale e a tutti i reumatologi italiani viene richiesto di segnalare tutti i casi di COVID-19 nei pazienti con patologie reumatologiche di ogni tipo, come artriti, connettiviti o vasculiti indipendentemente dalla gravità. Andranno quindi raccolti anche i dati dei malati asintomatici rilevati attraverso lo screening della salute pubblica. …… https://dilei.it/salute/video/coronavirus-e-malattie-reumatiche-un-registro-per-chi-ne-soffre/700491/?ref=libero

2020 03 28 coronavirus, salute : La vitamina D previene l’infezione da coronavirus?

2020 03 28 coronavirus, salute : La vitamina D previene l’infezione da coronavirus? Facciamo chiarezza Leonardo Pasquali Due professori dell’Università di Torino hanno pubblicato un lavoro sul ruolo preventivo e terapeutico della vitamina D nell’emergenza coronavirus. La vitamina D può prevenire l’infezione da coronavirus? Non esistono prove scientifiche a riguardo ma in un recente lavoro due professori dell’Università di Torino, Giancarlo Isaia ed Enzo Medico, hanno voluto approfondire il ruolo preventivo e terapeutico della vitamina nella pandemia da COVID-19. Il focus della ricerca riguarda in realtà l’aiuto che fornisce la vitamina al sistema immunitario e la possibilità di scongiurare, in alcuni casi, malattie respiratorie. La prevenzione patologie croniche legate all’Ipovitaminosi D, inoltre, può evitare complicazioni ulteriori in caso d’infezione. È necessario fare chiarezza sulle conclusioni del documento, onde evitare la diffusione di altre notizie false, come tante ne circolano in questo periodo, specialmente sull’utilizzo delle vitamine – ha già fatto il giro del web la fake news sulla cura a base di vitamina C. Vitamina D utile contro il coronavirus? Il professor Giancarlo Isaia, docente di Geriatria e presidente dell’Accademia di Medicina di Torino, e il professor Enzo Medico, ordinario di Istologia all’Università di Torino, due giorni fa hanno pubblicato uno studio dal titolo “Possibile ruolo preventivo e terapeutico della vitamina D nella gestione della pandemia da COVID-19” che…

2020 03 28 agricoltura: coronavirus occasione per tornare agricoli

2020 03 28 agricoltura: coronavirus occasione per tornare agricoli Poca frutta e verdura causa coronavirus: un’occasione per tornare alla terra Il coronavirus sta colpendo l’agricoltura. Frutta e verdura fresche, infatti, scarseggiano a causa delle restrittive misure sugli spostamenti. Il problema, però, potrebbe tradursi in un’occasione per tornare alla terra. Se è vero che il coronavirus sta tristemente cambiando le nostre abitudini, l’epidemia potrebbe spingerci verso soluzioni alternative per avere il cibo fresco. Tra le conseguenze delle misure restrittive sugli spostamenti, infatti, spicca l’allarme per il reperimento di frutta e verdura. Questi generi alimentari di prima necessità stanno scarseggiando in tutta Europa. La necessità di contenere il più possibile la diffusione della pandemia ha costretto gli Stati a chiudere le frontiere e a bloccare il movimento delle persone. Anche le merci e i lavoratori stagionali, quindi, sono fermi, mettendo a rischio il normale rifornimento di prodotti freschi, come frutta e verdura. Tutto il settore agricolo è in allarme, anche in Italia. La scarsità di questi prodotti freschi nella grande distribuzione, però, potrebbe tradursi in un’interessante opportunità: ritornare alla terra e valorizzare i prodotti del territorio. Perché mancano frutta e verdura a causa del coronavirus Frontiere tra Stati chiuse, trasporti limitati, spostamenti di persone sotto controllo e vietati: tutte le misure rigorose attivate dai principali Paesi…

2020 03 27 vangelo : Cercavano di arrestare Gesù, ma non era ancora giunta la sua ora.

2020 03 27 vangelo : Cercavano di arrestare Gesù, ma non era ancora giunta la sua ora. Venerdì 27 Marzo 2020 Ruperto; B. Francesco Faà di Bruno; B. Pellegrino da Falerone – 4.a di Quaresima Il Signore è vicino a chi ha il cuore spezzato – Sap 2,1a.12-22; Sal 33; Gv 7,1-2.10.25-30 PREGHIERA DEL MATTINO Signore, fa’ che oggi io sappia giudicare tutte le cose con un giudizio equo, secondo il tuo pensiero, che io sappia riconoscere tutti quelli che mi mandi, e non limitare la mia fede al conformismo e ai segni esteriori. Concedimi il coraggio di essere tuo testimone per mezzo della parola e del compimento del bene. Resta con me, e non permettere che io mi allontani da te. VANGELO Cercavano di arrestare Gesù, ma non era ancora giunta la sua ora. + Dal Vangelo secondo Giovanni 7,1-2.10.25-30 In quel tempo, Gesù se ne andava per la Galilea; infatti non voleva più percorrere la Giudea, perché i Giudei cercavano di ucciderlo. Si avvicinava intanto la festa dei Giudei, quella delle Capanne. Quando i suoi fratelli salirono per la festa, vi salì anche lui: non apertamente, ma quasi di nascosto. Alcuni abitanti di Gerusalemme dicevano: «Non è costui…