abuso del diritto Cass 31772 del 2019 12 05 
abuso del diritto / 2019-12-05

abuso del diritto Cass 31772 del 2019 12 05 2019 12 05 abuso del diritto cas 31772 Inizio modulo Corte di Cassazione, sezione V – Tributaria civile – sentenza 5 dicembre 2019, n. 31772   REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. CIRILLO Ettore – Presidente – Dott. NAPOLITANO Lucio – Consigliere – Dott. CATALDI Michele – rel. Consigliere – Dott. GUIDA Riccardo – Consigliere – Dott. FRACANZANI Marcello Maria – Consigliere – SENTENZA sul ricorso iscritto al n. 16448/2014 R.G. proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE, in persona del Direttore pro tempore, rappresentata e difesa dall’Avvocatura generale dello Stato, con domicilio eletto presso quest’ultima in Roma, via dei Portoghesi 12; – ricorrente – contro SOGEFI REJINA S.P.A., (gia’ SOGEFI FILTRATION S.P.A.), rappresentata e difesa, come da procura speciale in atti, dalla Prof. Avv. Laura Salvaneschi e dall’Avv. Andrea Silvestri, con domicilio eletto presso lo studio Bonelli Erede Pappalardo in Roma, via Salaria, n. 259; – controricorrente – avverso la sentenza della Commissione tributaria regionale della Lombardia n. 1454/2014, depositata il 21 marzo 2014. Udita la relazione svolta nella pubblica udienza del 17 settembre 2019 dal Consigliere Dott. MICHELE…

statuto diritti contribuente – abuso del diritto o elusione fiscale art 10bis L 212

statuto diritti contribuente – abuso del diritto o elusione fiscale art 10bis L 212 LEGGE 27 luglio 2000, n. 212 Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente. (GU n.177 del 31-7-2000 ) note: Entrata in vigore della legge: 1-8-2000 Testo in vigore dal: 1-1-2016 (caricato 29.01.2018) Art. 10-bis (Disciplina dell’abuso del diritto o elusione fiscale). Configurano abuso del diritto una o piu’ operazioni prive di sostanza economica che, pur nel rispetto formale delle norme fiscali, realizzano essenzialmente vantaggi fiscali indebiti. Tali operazioni non sono opponibili all’amministrazione finanziaria, che ne disconosce i vantaggi determinando i tributi sulla base delle norme e dei principi elusi e tenuto conto di quanto versato dal contribuente per effetto di dette operazioni. Ai fini del comma 1 si considerano: a) operazioni prive di sostanza economica i fatti, gli atti e i contratti, anche tra loro collegati, inidonei a produrre effetti significativi diversi dai vantaggi fiscali. Sono indici di mancanza di sostanza economica, in particolare, la non coerenza della qualificazione delle singole operazioni con il fondamento giuridico del loro insieme e la non conformita’ dell’utilizzo degli strumenti giuridici a normali logiche di mercato; b) vantaggi fiscali indebiti i benefici, anche non immediati, realizzati in contrasto con…