2020 06 29 antiriciclaggio: Limite pagamento contanti 
antiriciclaggio / 2020-06-29

2020 06 29 antiriciclaggio: Limite pagamento contanti Limite pagamento contanti: dal 1° luglio scende a 2.000 euro l’importo massimo. L’obiettivo è quello di rendere maggiormente conveniente l’uso di mezzi di pagamento tracciabili, e limitare il più possibile l’uso di moneta liquida. Il decreto fiscale, convertito in legge lo scorso mese di dicembre, ha nuovamente modificato il regime di utilizzo del contante. L’art. 18 del D.L 26 ottobre 2019 n. 124 infatti prevede che con decorrenza dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021 l’importo massimo oltre il quale non è consentito l’uso del contante è fissato in € 2.000,00 (pertanto nel suddetto arco temporale l’uso del contante è consentito solo per pagamenti e/o versamenti sino all’importo di €. 1.999,99). ………… https://www.expartecreditoris.it/provvedimenti/limite-pagamento-contanti-dal-1-luglio-scende-a-2-000-euro-limporto-massimo

2019 08 21 antiriciclaggio: licenziamento dipendente x omessa segnalazione operazioni sospette

2019 08 21 antiriciclaggio: licenziamento dipendente x omessa segnalazione operazioni sospette LICENZIAMENTO DIPENDENTE BANCA: è legittimo per omessa segnalazione di numerose operazioni sospette, anche se assolto in sede penale Rilevano le plurime condotte scorrette del dipendente bancario oggetto di contestazione disciplinare e non la sentenza di assoluzione Sentenza | Cass. civ. Sez. lavoro, Pres. Di Cerbo – Rel. Pagetta | 21.08.2019 | n.21548 Provvedimento segnalato dal Dott. Donato Giovenzana, Legale d’impresa È legittimo il licenziamento di un dipendente bancario per mancato rispetto delle norme antiriciclaggio, anche nell’ipotesi in cui questi sia stato assolto in sede penale dal reato di favoreggiamento reale con la formula «perché il fatto non sussiste». Questo il principio espresso dalla Corte di Cassazione, sezione lavoro, Pres. Di Cerbo – Rel. Pagetta, con la sentenza n. 21548 del 21.08.2019. ……….. https://www.expartecreditoris.it/provvedimenti/licenziamento-dipendente-banca-e-legittimo-per-omessa-segnalazione-di-numerose-operazioni-sospette-anche-se-assolto-in-sede-penale