2020 03 26 assemblee: indicazione luogo assemblea Assonme
assemblee / 2020-03-26

2020 03 26 assemblee: indicazione luogo assemblea Assonme ASSEMBLEA: INDICAZIONE LUOGO ASSEMBLEA SI DEVE INDICARE IL LUOGO DI SVOLGIMENTO DELL’ASSEMBLEA TENUTA ESCLUSIVAMENTE ATTRAVERSO MEZZI DI TELECOMUNICAZIONE? In base all’art. 106, comma 2, del d. l. n. 18/2020, le società di capitali (società per azioni, società in accomandita per azioni e società a responsabilità limitata), le società cooperative e le mutue assicuratrici possono decidere di svolgere le assemblee, di natura ordinaria o straordinaria, esclusivamente mediante mezzi di telecomunicazione. Si pone il problema se, in questo caso, si debba comunque indicare un luogo fisico di svolgimento della riunione oppure si possa ritenere questa indicazione superata, in quanto sostituita dal luogo virtuale di svolgimento (la rete di collegamento che permette la connessione a distanza). Sicuramente l’idea di nuove forme di partecipazione virtuale è una prospettiva da tenere presente per il futuro. Al momento, però, la previsione recata dall’art. 106, comma 2, del d. l. n. 18/2020 ha la finalità di superare, in via eccezionale e per una durata temporale limitata, gli attuali limiti dello svolgimento dell’assemblea mediante mezzi di telecomunicazione (la necessità di una preventiva previsione statutaria; la natura di facoltà dei soci e non di un obbligo), in considerazione delle preminenti esigenze…

2020 03 26 assemblee: FAQ assemblee Assonime
assemblee / 2020-03-26

2020 03 26 assemblee: FAQ assemblee Assonime CONVOCAZIONE ASSEMBLEA QUALI MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE IN ASSEMBLEA E DI ESPRESSIONE DEL DIRITTO DI VOTO PUÒ PREVEDERE L’AVVISO DI CONVOCAZIONE? Ai sensi del comma 2, dell’art. 106, del d.l. n. 18/2020,  le società (per azioni, in accomandita per azioni, a responsabilità limitata, cooperative, mutue assicuratrici) possono prevedere nell’avviso di convocazione il ricorso alle modalità di voto a distanza (voto per corrispondenza e voto elettronico) e la partecipazione in assemblea mediante mezzi di telecomunicazione, anche quando tale modalità non sia prevista dallo statuto o in deroga a diverse disposizioni statutarie. Le stesse società possono anche prevedere che l’assemblea si svolga esclusivamente mediante mezzi di telecomunicazione, che garantiscano l’identificazione dei partecipanti, la loro partecipazione e l’esercizio del diritto di voto, ai sensi e per gli effetti di cui agli articoli 2370, quarto comma. Le società con azioni quotate (e le società con azioni diffuse o con azioni ammesse a negoziazione su sistema multilaterale di negoziazione), possono ricorrere, anche ove lo statuto disponga diversamente, all’istituto del rappresentante designato ai sensi dell’art. 135-undecies TUF. Della nomina deve essere data indicazione nell’avviso di convocazione, insieme alle informazioni relative alle modalità di conferimento della delega di voto. Le società possono…

2020 03 22 coronavirus: modalità svolgimento assemblee

2020 03 22 coronavirus: modalità svolgimento assemblee Decreto-legge del 17 marzo 2020 n. 18: le disposizioni in materia di svolgimento delle assemblee (art. 106) Il decreto-legge n. 18/2020 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 70 del 17 marzo 2020 ed entrato immediatamente in vigore), nel contesto di una serie di misure dirette ad agevolare l’attività delle imprese in presenza della situazione di emergenza conseguente all’epidemia da COVID-19, ha dettato specifiche disposizioni relative alle assemblee e alle decisioni dei soci di una serie di tipi di società. In particolare, l’art. 106 del citato decreto-legge (in seguito anche solo “DL”), al fine di ovviare alle restrizioni delle attività che comportano la presenza di più persone in un unico luogo adottate con DPCM 9 marzo 2020 con riferimento a tutto il territorio italiano, interviene su due profili: i termini di svolgimento delle assemblee annuali di bilancio, che possono essere tenute nel termine più ampio di 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio; le modalità di intervento ed esercizio del diritto di voto delle riunioni assembleari, sia ordinarie sia straordinarie, estendendo la possibilità di ricorrere a quegli strumenti, già previsti dal diritto societario, che consentono tali attività senza la presenza fisica in un unico luogo….

2020 03 21 assemblea dei soci: assemblea in audioconferenza x approvazione bilancio
assemblee / 2020-03-21

2020 03 21 assemblea dei soci: assemblea in audioconferenza x approvazione bilancio Verbale di assemblea tenuto in audioconferenza per l’approvazione del bilancio 2019 (modello personalizzabile) a cura di: Studio Meli S.r.l. Aggiornato con il dl 18 del 17 marzo 2020. L’articolo 106 del Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 ha previsto che: – in deroga a quanto previsto dagli articoli 2364, secondo comma, e 2478-bis, del codice civile o alle diverse disposizioni statutarie, l’assemblea ordinaria è convocata entro centottanta giorni dalla chiusura dell’esercizio. – con l’avviso di convocazione delle assemblee ordinarie o straordinarie le società per azioni, le società in accomandita per azioni, le società a responsabilità limitata e le società cooperative possono prevedere, anche in deroga alle diverse disposizioni statutarie, l’espressione del voto in via elettronica o per corrispondenza e l’intervento all’assemblea mediante mezzi di telecomunicazione; le predette società possono altresì prevedere che l’assemblea si svolga, anche esclusivamente, mediante mezzi di telecomunicazione che garantiscano l’identificazione dei partecipanti, la loro partecipazione e l’esercizio del diritto di voto, ai sensi e per gli effetti di cui agli articoli 2370, quarto comma, 2479-bis, quarto comma, e 2538, sesto comma, codice civile senza in ogni caso la necessità che si trovino nel…

2020 03 19 assemblee di bilancio flessibilita
assemblee / 2020-03-19

2020 03 19 assemblee di bilancio flessibilita Assemblee di bilancio: flessibilità dei tempi di convocazione e possibilità di farle a porte chiuse – Diario quotidiano del 19 marzo 2020. Assemblee di bilancio: flessibilità dei tempi di convocazione e possibilità di farle a porte chiuse. Decreto Cura Italia e assemblee societarie: emergono alcune necessità sulla flessibilità dei tempi di convocazione delle prossime assemblee di bilancio e  sulla possibilità di tenere le assemblee a porte chiuse. Assonime apprezza le misure adottate dal Governo nel Decreto Cura Italia, per consentire alle società di svolgere le prossime assemblee con tempi e modalità compatibili con le misure di sicurezza connesse all’emergenza sanitaria e al contempo in grado di assicurare la necessaria continuità alla vita societaria, in linea con le aspettative del mercato. Il Decreto ha in primo luogo previsto una maggiore flessibilità nei tempi di svolgimento dell’assemblea, consentendo a tutte le società di convocare l’assemblea ordinaria di bilancio entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio, derogando alle disposizioni normative e all’eventuale mancanza di una previsione statutaria. Questa flessibilità, peraltro contenuta nei tempi e già prevista in via generale dall’ordinamento, appare opportuna per venire incontro alle difficoltà operative che coinvolgono molte società e per consentire l’efficace applicazione delle…

2020 03 19 coronavirus: Assemblee di bilancio: flessibilità dei tempi di convocazione e possibilità di farle a porte chiuse.

2020 03 19 coronavirus: Assemblee di bilancio: flessibilità dei tempi di convocazione e possibilità di farle a porte chiuse. Decreto Cura Italia e assemblee societarie: emergono alcune necessità sulla flessibilità dei tempi di convocazione delle prossime assemblee di bilancio e  sulla possibilità di tenere le assemblee a porte chiuse. Assonime apprezza le misure adottate dal Governo nel Decreto Cura Italia, per consentire alle società di svolgere le prossime assemblee con tempi e modalità compatibili con le misure di sicurezza connesse all’emergenza sanitaria e al contempo in grado di assicurare la necessaria continuità alla vita societaria, in linea con le aspettative del mercato. Il Decreto ha in primo luogo previsto una maggiore flessibilità nei tempi di svolgimento dell’assemblea, consentendo a tutte le società di convocare l’assemblea ordinaria di bilancio entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio, derogando alle disposizioni normative e all’eventuale mancanza di una previsione statutaria. Questa flessibilità, peraltro contenuta nei tempi e già prevista in via generale dall’ordinamento, appare opportuna per venire incontro alle difficoltà operative che coinvolgono molte società e per consentire l’efficace applicazione delle nuove modalità di svolgimento dell’assemblea, per le quali il Decreto ha previsto una serie di misure volte a evitare la presenza fisica dei soci. In particolare,…

2020 03 18 coronavirus: disposizioni svolgimento assemblee societarie

2020 03 18 coronavirus: disposizioni svolgimento assemblee societarie Decreto-legge del 17 marzo 2020 n. 18: le disposizioni in materia di svolgimento delle assemblee (art. 106) Il decreto-legge n. 18/2020 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 70 del 17 marzo 2020 ed entrato immediatamente in vigore), nel contesto di una serie di misure dirette ad agevolare l’attività delle imprese in presenza della situazione di emergenza conseguente all’epidemia da COVID-19, ha dettato specifiche disposizioni relative alle assemblee e alle decisioni dei soci di una serie di tipi di società. In particolare, l’art. 106 del citato decreto-legge (in seguito anche solo “DL”), al fine di ovviare alle restrizioni delle attività che comportano la presenza di più persone in un unico luogo adottate con DPCM 9 marzo 2020 con riferimento a tutto il territorio italiano, interviene su due profili: i termini di svolgimento delle assemblee annuali di bilancio, che possono essere tenute nel termine più ampio di 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio; le modalità di intervento ed esercizio del diritto di voto delle riunioni assembleari, sia ordinarie sia straordinarie, estendendo la possibilità di ricorrere a quegli strumenti, già previsti dal diritto societario, che consentono tali attività senza la presenza fisica in un unico…

2020 02 17 assemblea ordinaria art.2364 c.c.
assemblee / 2020-02-17

assemblea ordinaria art.2364 c.c. 2020 02 17 Art. 2364 c.c. (Assemblea ordinaria nelle società prive di consiglio di sorveglianza) comma 1^ Nelle società prive di consiglio di sorveglianza, l’assemblea ordinaria: 1) approva il bilancio; 2) nomina e revoca gli amministratori; nomina i sindaci e il presidente del collegio sindacale e, quando previsto, il soggetto incaricato di effettuare la revisione legale dei conti (1); 3) determina il compenso degli amministratori e dei sindaci, se non è stabilito dallo statuto; 4) delibera sulla responsabilità degli amministratori e dei sindaci; 5) delibera sugli altri oggetti attribuiti dalla legge alla competenza dell’assemblea, nonché sulle autorizzazioni eventualmente richieste dallo statuto per il compimento di atti degli amministratori, ferma in ogni caso la responsabilità di questi per gli atti compiuti; 6) approva l’eventuale regolamento dei lavori assembleari. comma 2^ L’assemblea ordinaria deve essere convocata almeno una volta l’anno, entro il termine stabilito dallo statuto e comunque non superiore a centoventi giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale. Lo statuto può prevedere un maggior termine, comunque non superiore a centottanta giorni, nel caso di società tenute alla redazione del bilancio consolidato ovvero quando lo richiedono particolari esigenze relative alla struttura ed all’oggetto della società; in questi casi gli amministratori…