auto esenzione bollo per disabilita 2018 01 10
auto violazioni cds / 2018-01-10

2018 01 10 auto esenzione bollo per disabilita Bollo auto e disabilità: l’esenzione è automatica. La mancata presentazione dell’istanza di esenzione non costituisce, pacificamente, causa di decadenza dal godimento dell’esenzione. A stabilirlo una CTP siciliana che ha quindi accolto il ricorso presentato da un portatore di handicap avverso l’avviso di accertamento ricevuto per il bollo auto 2010. Diverso il punto di vista dell’Agenzia che sosteneva come per godere dell’esenzione dalla tassa l’interessato doveva provvedere a formulare apposita istanza, con la documentazione necessaria, entro 90 gg. dal termine per il pagamento della tassa all’ufficio competente. Il testo della sentenza: COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI CALTANISSETTA – SENTENZA DEL 25 LUGLIO 2017, N. 856/1/17 Svolgimento del processo La ricorrente, quale erede di (…), impugna l’avviso di accertamento notificatole in data 10.7.2013, relativo a tassa auto per l’anno 2010. Assume l’inesistenza della pretesa, posto che il de cuius era soggetto portatore di handicap in situazione di gravità, come peraltro riconosciuto dalla stessa A.F. con nota in data 13.5.1998. L’Agenzia deduce: che per godere dell’esenzione dalla tassa l’interessato deve provvedere a formulare l’istanza, con la documentazione necessaria, entro 90 gg. dal termine per il pagamento della tassa all’ufficio competente; che, nella fattispecie, il de cuius…

auto esenzione bollo per disabilita 2018 01 10
auto violazioni cds / 2018-01-10

2018 01 10 auto esenzione bollo per disabilita Bollo auto e disabilità: l’esenzione è automatica.   COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI CALTANISSETTA – SENTENZA DEL 25 LUGLIO 2017, N. 856/1/17 Svolgimento del processo La ricorrente, quale erede di (…), impugna l’avviso di accertamento notificatole in data 10.7.2013, relativo a tassa auto per l’anno 2010. Assume l’inesistenza della pretesa, posto che il de cuius era soggetto portatore di handicap in situazione di gravità, come peraltro riconosciuto dalla stessa A.F. con nota in data 13.5.1998. L’Agenzia deduce: che per godere dell’esenzione dalla tassa l’interessato deve provvedere a formulare l’istanza, con la documentazione necessaria, entro 90 gg. dal termine per il pagamento della tassa all’ufficio competente; che, nella fattispecie, il de cuius non aveva formulato tale istanza, con riferimento al veicolo oggetto dell’accertamento, acquistato il 31.10.2003 ed alienato il 26.3.2012, né aveva richiesto la revoca dell’esenzione per il veicolo posseduto in precedenza; che non sono state richieste sanzioni, in quanto non dovute dagli eredi. Con memoria depositata il 7.4.17 la ricorrente precisa che il veicolo posseduto in precedenza dal de cuius è stato rottamato in data 30.9.2003. All’udienza di discussione del 27.4.2017 le parti insistevano nelle rispettive difese. La commissione tratteneva la causa in…