ricorso appello ctr – rinuncia – diniego autotutela cass3519 2010 02 15

2010 02 15 ricorso appello ctr – rinuncia – diniego autotutela cass 3519 Rinuncia in udienza all’appello dell’ufficio, diniego di autotutela e responsabilità aquiliana Sommario: 1. La sentenza n. 3519/2010 della Suprema Corte in tema di rinuncia in udienza all’appello dell’ufficio; 2. Il non univoco orientamento della giurisprudenza di legittimità sulla tematica relativa alla rinuncia in udienza all’appello proposto dall’ufficio; 3. L’autotutela tributaria come mezzo di realizzazione dei principi racchiusi nell’art. 97, nonché nell’art. 53 della Costituzione; 4. La responsabilità aquiliana dell’Amministrazione finanziaria nella giurisprudenza e nella dottrina; 5. Le nuove norme che direttamente o per via di applicabilità al rito tributario, recate dal codice di procedura civile, perseguono il fine dell’accelerazione e della deflazione del contenzioso tributario; 6. La novella legislativa di riforma del processo civile che dispiega effetti sul processo tributario. La sentenza n. 3519/2010 della Suprema Corte in tema di rinuncia in udienza all’appello dell’ufficio. Nella non univoca giurisprudenza dei Giudici di legittimità, in tema di rinuncia in udienza all’appello proposto dall’ufficio, si inserisce la recente pronuncia della Suprema Corte – Sezione tributaria – n. 3519 del 15 febbraio 2010[1], la quale offre spunti di riflessione, oltre che in ordine al potere del rappresentante dell’Amministrazione finanziaria ad…