2020 05 09 revisori legali: continuità aziendale: problema misurazione nei bilanci 2019 e 2020.

2020 05 09 revisori legali: continuità aziendale: problema misurazione nei bilanci 2019 e 2020. Appunti webinar di Prof. Brancozzi Simone Art. 2423-bis c.c. (R.D. 16.03.1942 n.262) (( (Principi di redazione del bilancio).)) comma 1. ((Nella redazione del bilancio devono essere osservati i seguenti principi: 1) la valutazione delle voci deve essere fatta secondo prudenza e nella prospettiva della continuazione dell’attivita’; 2) si possono indicare esclusivamente gli utili realizzati alla data di chiusura dell’esercizio; 3) si deve tener conto dei proventi e degli oneri di competenza dell’esercizio, indipendentemente dalla data dell’incasso o del pagamento; 4) si deve tener conto dei rischi e delle perdite di competenza dell’esercizio, anche se conosciuti dopo la chiusura di questo; 5) gli elementi eterogenei ricompresi nelle singole voci devono essere valutati separatamente; 6) i criteri di valutazione non possono essere modificati da un esercizio all’altro. Deroghe al principio enunciato nel numero 6) del comma precedente sono consentite in casi eccezionali. La nota integrativa deve motivare la deroga e indicarne l’influenza sulla rappresentazione della situazione patrimoniale e finanziaria e del risultato economico.)) La “partita doppia” di Frate Luca Pacioli, tra ragioneria, studio e disegno. La valutazione della continuità aziendale si può fare guadando al futuro, non serve…

2020 05 04 bilancio e coronavirus: deroghe ai principi di redazione bilancio

2020 05 04 bilancio e coronavirus: deroghe ai principi di redazione bilancio OIC – ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ DOCUMENTO INTERPRETATIVO 6 Decreto Legge 8 aprile 2020, n.23 “Disposizioni temporanee sui principi di redazione del bilancio” PRESENTAZIONE L’Organismo Italiano di Contabilità (OIC), fondazione di diritto privato avente piena autonomia statutaria, è stato riconosciuto dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, di conversione del decreto legge 91/2014, come l’“istituto nazionale per i principi contabili” ed ha le seguenti funzioni: a) emana i principi contabili nazionali, ispirati alla migliore prassi operativa, per la redazione dei bilanci secondo le disposizioni del codice civile; b) fornisce supporto all’attività del Parlamento e degli Organi Governativi in materia di normativa contabile ed esprime pareri, quando ciò è previsto da specifiche disposizioni di legge o dietro richiesta di altre istituzioni pubbliche; c) partecipa al processo di elaborazione dei principi contabili internazionali adottati in Europa, intrattenendo rapporti con l’International Accounting Standards Board (IASB), con l’European Financial Reporting Advisory Group (EFRAG) e con gli organismi contabili di altri paesi. Con riferimento alle attività di cui alle a), b) e c), si coordina con le Autorità nazionali che hanno competenze in materia contabile. Nell’esercizio delle proprie funzioni l’OIC persegue finalità di…

2020 04 24 bilancio: Microimprese con bilanci super-semplificati: le soglie da verificare
bilancio desercizio / 2020-04-24

2020 04 24 bilancio: Microimprese con bilanci super-semplificati: le soglie da verificare Soglie da verificare per la redazione del bilancio d’esercizio come Microimpresa ex art. 2435-ter del codice civile. di Federico Migliorini L’articolo 2435-ter del codice civile definisce le norme che regolano la redazione del bilancio per le microimprese. Molte semplificazioni riprendono quelle già previste per il bilancio in form abbreviata, tra cui l’esonero dalla redazione del rendiconto finanziario. La novità più rilevante è quella che riguarda la possibilità di non redigere la nota integrativa. Tra le novità introdotte dal D.Lgs. n. 139/2015 che recepisce la Direttiva contabile 2013/34/UE (che ha sostituito le Direttive 78/660/CEE e 83/349/CEE) vi è l’inserimento nel codice civile dell’articolo 2435-ter. Si tratta della disposizione che individua le microimprese e ne disciplina le semplificazioni per la redazione del bilancio d’esercizio. In questo contributo andremo ad analizzare quali sono le semplificazioni che le microimprese devono rispettare per la redazione del bilancio. Queseto, fermo restando che il bilancio in forma abbreviata ne costituisce comunque il modello di riferimento. Analizziamo, quindi, le soglie da verificare per la redazione del bilancio delle microimprese. Indice degli Argomenti Le microimprese Tabella: soglie per identificare le microimprese Modifiche al bilancio in forma abbreviata Esoneri le le microimprese Eliminazione della nota integrativa Fuoriuscita dal bilancio per le microimprese…

2020 03 22 coronavirus: proroga per l’approvazione del Bilancio

2020 03 22 coronavirus: proroga per l’approvazione del Bilancio Nella bozza del Decreto “salva economia” si prevede l’approvazione del bilancio a 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio. Le conseguenze dell’emergenza sanitaria che ha ormai invaso l’intero territorio nazionale, si stanno facendo sentire in maniera particolarmente significativa sull’andamento delle imprese italiane che devono affrontare difficoltà economiche e organizzative. L’intervento normativo che proroghi il termine di approvazione dei bilanci 2019,  già sollecitato, è stato recepito dal Governo nella bozza di decreto del 15 marzo 2020. ….. https://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/28260-bilanci-e-informativa-societaria-nell-emergenza-coronavirus.html?smclient=c1e4ebf8-591e-4018-8ebc-f934b6652ffc&utm_campaign=Rassegna+Settimanale&utm_medium=email_mn_fet&utm_source=Rassegna+Settimanale&utm_content=Rassegna+Settimanale+2020-03-21

2020 03 18 coronavirus: In nota integrativa gli effetti sul bilancio del covid-19.

2020 03 18 coronavirus: In nota integrativa gli effetti sul bilancio del covid-19. L’impatto dell’epidemia da Covid-19 nell’informativa di bilancio tra principi contabili nazionali ed internazionali. di Federico Migliorini In Nota Integrativa devono essere riportati gli effetti dell’emergenza Covid-19 per le imprese. Si tratta di attività intervenute dopo la chiusura dell’esercizio che devono, comunque, essere presenti nell’informativa di bilancio. Tutte le società di capitali, sia quotate che non quotate, sono chiamate a fornire in Nota Integrativa dei bilanci 2019, gli effetti economici causati dall’emergenza Covid-19. Questo è quanto prevedono, congiuntamente, i principi contabili nazionali (OIC) e quelli internazionali (IAS). ………. https://fiscomania.com/in-nota-integrativa-covid-19/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=fiscomaniacom_newsletter&utm_term=2020-03-18

2020 03 18 coronavirus e bilanci 2019: impatti del Covid-19 sui bilanci e sulla loro revisione

2020 03 18 coronavirus e bilanci 2019: impatti del Covid-19 sui bilanci e sulla loro revisione Approvazione del bilancio entro 180 giorni per tutti, rilevazione dell’emergenza sanitaria nella nota integrativa o relazione di gestione: gli obblighi dei sindaci e revisori L’emergenza sanitaria che sta vivendo il nostro paese ha forti riflessi sulla finanza, ma soprattutto sulla economia reale. Le misure restrittive prese via via con sempre maggior vigore dai governi nazionali degli Stati Europei ed extra-europei sta ridisegnando il calendario fiscale del nostro paese che, con un primo decreto, denominato “Cura Italia” (D.L. 17/3/2020 N. 18 pubblicato in GU n.161 lo stesso giorno), pone in essere i primi interventi dello Stato a tutela di imprese e famiglie, immettendo liquidità nel sistema paese. L’emergenza quindi tocca direttamente le imprese, asse portante della economia reale, e indirettamente anche chi deve redigerne e controllare i bilanci di esercizio. È innegabile quindi che ci siano impatti sia sul bilancio chiuso al 31.12.2019 che sul bilancio relativo all’anno 2020. Le nuove scadenze per l’approvazione del bilancio 2019 ……. https://www.larevisionelegale.it/2020/03/18/gli-impatti-del-covid-19-sui-bilanci-e-sulla-loro-revisione-una-prima-analisi/

2020 03 12 bilancio: coronavirus: Rinvio dei termini per approvare i bilanci: le proposte al Governo

2020 03 12 bilancio: coronavirus: Rinvio dei termini per approvare i bilanci: le proposte al Governo  L’emergenza Coronavirus che ormai interessa tutto il territorio nazionale, rende necessaria l’adozione di  misure urgenti anche con riguardo alle imprese. A tal proposito, il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili (Cndcec) e Confindustria hanno elaborato specifiche proposte da sottoporre al Governo, tra cui vi è anche quella di consentire a tutte le società il rinvio dell’approvazione del bilancio entro il termine di 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale. ……….. Risultano pertanto evidenti le difficoltà che le imprese si trovano ad affrontare in termini di organizzazione per garantire la sicurezza sanitaria, anche a fronte dei termini ristretti, che impongono quindi un tempestivo intervento da parte del Governo. https://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/28252-rinvio-dei-termini-per-approvare-i-bilanci-le-proposte-al-governo.html?smclient=c1e4ebf8-591e-4018-8ebc-f934b6652ffc&utm_campaign=Rassegna+Settimanale&utm_medium=email&utm_source=Rassegna+Settimanale&utm_content=Rassegna+Settimanale+2020-03-14

2018 04 17 bilancio iter approvazione e deposito – codice civile
bilancio desercizio / 2018-04-17

bilancio iter approvazione e deposito – codice civile 2018 04 17 Art. 2364 c.c. (Assemblea ordinaria) comma 1. L’assemblea ordinaria: 1) approva il bilancio; 2) nomina gli amministratori, i sindaci e il presidente del collegio sindacale; 3) determina il compenso degli amministratori e dei sindaci, se non e’ stabilito nell’atto costitutivo; 4) delibera sugli altri oggetti attinenti alla gestione della societa’ riservati alla sua competenza dall’atto costitutivo, o sottoposti al suo esame dagli amministratori, nonche’ sulla responsabilita’ degli amministratori e dei sindaci. comma 2. L’assemblea ordinaria deve essere convocata almeno una volta all’anno, entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio sociale. L’atto costitutivo puo’ stabilire un termine maggiore, non superiore in ogni caso a sei mesi, quando particolari esigenze lo richiedono. ^^^^^ Art. 2366 c.c. (Formalita’ per la convocazione)   comma 1. L’assemblea deve essere convocata dagli amministratori mediante avviso contenente l’indicazione del giorno, dell’ora e del luogo dell’adunanza e l’elenco delle materie da trattare. comma 2. L’avviso deve essere pubblicato nella G.U. del Regno almeno 15 giorni prima di quello fissato per l’adunanza. comma 3. In mancanza delle formalita’ suddette, l’assemblea si reputa regolarmente costituita, quando e’ rappresentato l’intero capitale sociale e sono intervenuti tutti gli amministratori e i componenti…

2018 04 08 bilancio – contenuto nota integrativa art.2427

bilancio – contenuto nota integrativa art2427 2018 04 08 Art. 2427 (Contenuto della nota integrativa) La nota integrativa deve indicare, oltre a quanto stabilito da altre disposizioni: 1)  i criteri applicati nella valutazione delle voci del bilancio, nelle rettifiche di valore e nella conversione dei valori non espressi all’origine in moneta avente corso legale nello Stato; 2)  i movimenti delle immobilizzazioni, specificando per ciascuna voce: il costo; le precedenti rivalutazioni, ammortamenti e svalutazioni; le acquisizioni, gli spostamenti da una ad altra voce, le alienazioni avvenuti nell’esercizio; le rivalutazioni, gli ammortamenti e le svalutazioni effettuati nell’esercizio; il totale delle rivalutazioni riguardanti le immobilizzazioni esistenti alla chiusura dell’esercizio; 3)  la composizione delle voci: “costi di impianto e di ampliamento” e: “costi di sviluppo” , nonché le ragioni della iscrizione ed i rispettivi criteri di ammortamento;(6) 3-bis)  la misura e le motivazioni delle riduzioni di valore applicate alle immobilizzazioni materiali e immateriali, facendo a tal fine esplicito riferimento al loro concorso alla futura produzione di risultati economici, alla loro prevedibile durata utile e, per quanto rilevante, al loro valore di mercato, segnalando altresì le differenze rispetto a quelle operate negli esercizi precedenti ed evidenziando la loro influenza sui risultati economici dell’esercizio; (2) 4) …

2018 04 08 bilancio – criteri di valutazione art.2426
bilancio desercizio / 2018-04-08

bilancio – criteri di valutazione art2426 2018 04 08 Art. 2426 (Criteri di valutazioni) Nelle valutazioni devono essere osservati i seguenti criteri: 1) le immobilizzazioni sono iscritte al costo di acquisto o di produzione. Nel costo di acquisto si computano anche i costi accessori. Il costo di produzione comprende tutti i costi direttamente imputabili al prodotto. Può comprendere anche altri costi, per la quota ragionevolmente imputabile al prodotto, relativi al periodo di fabbricazione e fino al momento dal quale il bene può essere utilizzato; con gli stessi criteri possono essere aggiunti gli oneri relativi al finanziamento della fabbricazione, interna o presso terzi; le immobilizzazioni rappresentate da titoli sono rilevate in bilancio con il criterio del costo ammortizzato, ove applicabile; (2) 2) il costo delle immobilizzazioni, materiali e immateriali, la cui utilizzazione è limitata nel tempo deve essere sistematicamente ammortizzato in ogni esercizio in relazione con la loro residua possibilità di utilizzazione. Eventuali modifiche dei criteri di ammortamento e dei coefficienti applicati devono essere motivate nella nota integrativa; 3) l’immobilizzazione che, alla data della chiusura dell’esercizio, risulti durevolmente di valore inferiore a quello determinato secondo i numeri 1) e 2) deve essere iscritta a tale minore valore. Il minor valore non…