2020 12 31 codice crisi d’impresa: circ. 34 Istruzioni sulla transazione fiscale crediti tributari

2020 12 31 codice crisi d’impresa: circ. 34 Istruzioni sulla transazione fiscale crediti tributari Crisi d’impresa, le novità sulla transazione fiscale spiegate dall’Agenzia delle Entrate – Anna Maria D’Andrea – DICHIARAZIONI E ADEMPIMENTI Crisi d’impresa, dall’Agenzia delle Entrate le istruzioni sulla transazione fiscale e sulle novità introdotte dalla legge n. 159/2020. Nella circolare n. 34/E del 29 dicembre è fornita l’analisi delle procedure di trattamento del credito tributario presentate dai contribuenti ed il ruolo dei professionisti. La circolare n. 34/E del 29 dicembre 2020 fornisce le istruzioni per la gestione tempestiva delle procedure di composizione delle crisi d’impresa, al fine di fornire adeguato supporto alle imprese che si trovano in difficoltà a causa del Covid-19. La normativa sulla gestione della transazione fiscale nelle crisi d’impresa è stata più volte modificata negli ultimi anni. L’ultima novità è stata introdotta con la legge di conversione del decreto sullo stato d’emergenza Covid-19, la legge n. 159/2020, nell’ottica di favorire la ripresa produttiva e la conversazione dei posti di lavoro nell’ambito della crisi d’impresa. Come evidenziato dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate, la legge n. 159 consente al Tribunale – in base ad una valutazione di maggior convenienza nella proposta dell’imprenditore – di procedere all’omologazione del concordato preventivo e dell’accordo di…

2020 12 31 obbligo segnalazone all’OCRI art14 e obbligo dell’ART. 2086, 2^ c. CC

2020 12 31 obbligo segnalazone all’OCRI art14 e obbligo dell’ART. 2086, 2^ c. CC Art.14 D.LGS. 12 gennaio 2019, n. 14 – Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155. note: Entrata in vigore del provvedimento: 15/08/2020 salvo gli artt. 27, comma 1, 350, 356, 357, 359, 363, 364, 366, 375, 377, 378, 379, 385, 386, 387 e 388 che entrano in vigore il 16/03/2019. Il DL 8 aprile 2020, n. 23 ha successivamente disposto che il presente provvedimento entra in vigore l’1/09/2021, salvo gli artt. 27, comma 1, 350, 356, 357, 359, 363, 364, 366, 375, 377, 378, 379, 385, 386, 387 e 388 che entrano in vigore il 16/03/2019. (Ultimo aggiornamento all’atto pubblicato il 05/11/2020) E’ STATA RINVIATA A SETT 2021 L’OBBLIGO DI SEGNALAZIONE DEI REVISORI Testo in vigore dal: 30-4-2020 al: 31-8-2021 Art. 14 (Obbligo di segnalazione degli organi di controllo societari)     1. Gli organi di controllo societari, il revisore contabile e  lasocieta’ di revisione, ciascuno nell’ambito delle  proprie  funzioni,hanno l’obbligo di  verificare  che  l’organo  amministrativo  valuticostantemente,  assumendo  le  conseguenti  idonee   iniziative,   sel’assetto  organizzativo  dell’impresa  e’  adeguato,   se   sussistel’equilibrio  economico  finanziario  e  quale  e’   il   prevedibileandamento della gestione, nonche’ di  segnalare  immediatamente …

2020 12 29 codice della crisi e dell’insolvenza d’impresa: procedura di composizione Circ. 34

2020 12 29 codice della crisi e dell’insolvenza d’impresa: procedura di composizione Circ. 34 Sommario PREMESSA …………………………………………………………………………………………………………………..3 1 INQUADRAMENTO NORMATIVO………………………………………………………………………………….7 1.1 L’ISTITUTO DELLA TRANSAZIONE FISCALE: RATIO LEGIS ED EVOLUZIONE NORMATIVA …………………………….7 1.2 L’ACCORDO DI RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO……………………………………………..12 1.3 IL CONCORDATO PREVENTIVO ………………………………………………………………………..15 2 IL RUOLO DEL PROFESSIONISTA “ATTESTATORE” ………………………………………………..20 2.1 IL REQUISITO DELL’INDIPENDENZA ………………………………………………………………………………..22 2.2 LE CONSEGUENZE DEL MANCATO RISPETTO DEL REQUISITO DELL’INDIPENDENZA…………………24 2.3 LE ATTIVITÀ PROPEDEUTICHE ALL’ATTESTAZIONE …………………………………………25 3 VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA DI TRATTAMENTO DA PARTE DELL’UFFICIO29 3.1 LE VALUTAZIONI DA SVOLGERE NEL CONCORDATO PREVENTIVO………………………………………..30 3.2 LE VALUTAZIONI DA SVOLGERE PER GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE ……….31 3.3 IL GIUDIZIO DI MANIFESTA INATTENDIBILITÀ ………………………………………………..31 3.4 LA CONDOTTA DEL CONTRIBUENTE………………………………………………………………………………..35 3.4.1 Attività distrattive o decettive …………………………………………………………………………………..35 3.4.2 Precedenti fiscali del contribuente ……………………………………………………………………………36 3.4.3 Fattispecie di frode…………………………………………………………………………………………………36 3.5 IL RUOLO DELLA FINANZA ESTERNA………………………………………………………………38 3.6 IL FATTORE TEMPORALE NELLA DILAZIONE DEL DEBITO TRIBUTARIO E LE PERCENTUALI DI RISTORO ……………………..39 4 I CREDITORI STRATEGICI………………………………………………..42 5 CONCLUSIONI……………………………………………………………………………………………………….43   2020 12 29 proced composiz crisi dimpresa circ 34

2020 12 20 codice crisi e insolvenza d’impresa dlgs 14 2019: piano di liquidità

2020 12 20 codice crisi e insolvenza d’impresa dlgs 14 2019: piano di liquidità PIANO DI LIQUIDITA’: QUANTO E’ EFFICACE Hai mai testato a fondo la tua pianificazione della liquidità e analizzato un po’ più da vicino le discrepanze tra pianificazione e realtà? No? Molto probabilmente, la maggior parte delle aziende si trova in questa posizione. La verità è che le previsioni di liquidità spesso divergono fortemente dalla realtà. L’identificazione delle ragioni e dei driver di tali discrepanze di solito non è considerata parte dell’attività quotidiana della Tesoreria aziendale e talvolta la ragione risiede nella scarsità di risorse. Tuttavia, analizzare gli scostamenti può essere illuminante per mettere in evidenza le interdipendenze, i valori anomali e le aree in cui l’azienda potrebbe fare meglio in futuro. segue ……… https://www.yourcfo.it/blog/finance/piano-di-liquidita-quanto-e-efficace/