contenzioso falsi dirigenti – L’avviso di accertamento notificato in via ordinaria dev’essere sottoscritto con firma autografa (e non digitale) 2018 06 20 

contenzioso falsi dirigenti – L’avviso di accertamento notificato in via ordinaria dev’essere sottoscritto con firma autografa (e non digitale) 2018 06 20 L’avviso di accertamento notificato in via ordinaria (messo notificatore) deve necessariamente essere sottoscritto con firma autografa del capo dell’Ufficio o da altro impiegato della carriera direttiva da lui delegato, non può essere firmato digitalmente senza sottoscrizione in originale. Lo ha specificato la Commiss. Trib. Prov., Salerno, Sez. VI – Pres. Egidia Cervino Filomena – nella sentenza n. 1902 del 14 maggio 2018 (ud 16 aprile 2018). ^^^ CTP di Salerno Sentenza n. 1902 del 14 maggio 2018 (ud 16 aprile 2018) REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI SALERNO SESTA SEZIONE riunita con l’intervento dei Signori: (…) – Presidente (…) – Relatore (…) – Giudice ha emesso la seguente SENTENZA – sul ricorso n. (…) spedito il (…) – avverso AVVISO DI ACCERTAMENTO (…) IRPEF-ALTRO (…) contro: ENTRATE DIREZIONE PROVINCIALE SALERNO proposto dal ricorrente: (…) difeso da: GAZZO MASSIMILIANO E AVV. ROBERTO A. JACCHIA A. TERRANOVA VIA SAN PAOLO 7 20129 MILANO MI Svolgimento del processo Avallone Francesco, così come difeso e rappresentato in atti, propone ricorso avverso l’avviso di accertamento n. (…) col quale l’Agenzia delle…

contenzioso falsi dirigenti –  Produzione delega parziale atto nullo – 2018 04 19 

contenzioso falsi dirigenti –  Produzione delega parziale atto nullo – 2018 04 19 Se l’accertamento non è sottoscritto dal capo dell’ufficio o da altro impiegato della carriera direttiva da lui delegato, l’Agenzia delle Entrate deve esibire la specifica delega a favore del sottoscrittore, pena la illegittimità a norma dell’art. 42 Dpr 600/73. Lo ha precisato la Ctp di Ravenna con la sentenza n. 104/02/2018 del 19/04/2018 2018 04 19 contenzioso falsidirigenti specifica delega ctp-ravenna

contenzioso falsi dirigenti – delega al funzionario 2018 03 23

contenzioso falsi dirigenti – delega al funzionario 2018 03 23 Valida la delega al funzionario quando personale e circoscritta. Legittimo l’avviso di accertamento firmato dal “sostituto” del direttore, nel caso in cui ambiti e limiti di competenza siano stati ben definiti ed esattamente individuabile l’incaricato. Secondo la suprema Corte di cassazione è valida la delega alla sottoscrizione degli atti conferita con ordine di servizio dal direttore dell’ufficio al funzionario, purché sia specificato il nominativo del delegato e sia chiaramente delineato l’oggetto della delega. Diversamente, il conferimento sarebbe nullo con conseguente nullità degli atti sottoscritti da detto funzionario. Sono questi i principi che si ricavano dalla sentenza della Cassazione n. 5200 dello scorso 6 marzo. Il giudizio di merito L’Agenzia delle entrate notificava al contribuente un avviso di accertamento per il recupero di Iva e altri tributi dovuti in relazione alla revoca dei benefici prima casa per l’acquisto di un immobile. Il contribuente impugnava l’avviso di accertamento eccependo che l’atto fosse stato sottoscritto da funzionario privo di valida delega rilasciata dal titolare dell’ufficio. In particolare si contestava l’impersonalità del documento. Il ricorrente risultava soccombente sia presso la Commissione tributaria provinciale sia presso quella regionale. Quest’ultima riteneva che l’Agenzia avesse assolto l’onere…