cooperative – no amministratore unico 2018 01 18

2018 01 18 cooperative – no amministratore unico Per le coop non basta l’amministratore unico. La Legge di stabilità 2018, modificando l’art. 2542 c.c. ha stabilito che l’organo amministrativo nelle cooperative deve essere necessariamente collegiale sia che la società abbia la governance di S.p.A. sia quella di S.r.l.  

cooperative requisiti 2018 01 04
cooperative / 2018-01-05

2018 01 04 cooperative requisiti Bonus cooperative con requisiti, dichiarazione e scritture regolari. L’A.F., per riconoscere l’agevolazione, deve poter svolgere il proprio compito di controllo e accertamento dei presupposti. SINTESI: In tema di agevolazioni tributarie in favore di società cooperative, ai fini dell’applicazione del beneficio previsto dall’art. 12 della legge n. 904 del 1977 (in forza del quale non concorrono a formare il reddito imponibile delle società cooperative le somme destinate alle riserve indivisibili, a condizione che sia esclusa la possibilità di distribuirle tra i soci sotto qualsiasi forma, sia durante la vita dell’ente che all’atto del suo scioglimento), non è sufficiente che la cooperativa possieda i requisiti necessari per entrare nel sistema agevolativo, ma è necessario – pur in assenza di esplicita indicazione legislativa – che essa abbia, con riferimento allo specifico periodo di imposta, regolarmente presentato la dichiarazione dei redditi e correttamente tenuto la contabilità, in quanto l’A.F. deve essere messa in condizione di svolgere il proprio compito di controllo ed accertamento dei presupposti per godere dei benefici in questione. Ordinanza n. 30371 del 18 dicembre 2017 (udienza 22 novembre 2017) Cassazione civile, sezione VI – 5 – Pres. Cirillo Ettore – Est. Manzon Enrico. Agevolazione fiscale prevista…

Cooperative Requisiti mutualistici 2015 07 28
cooperative / 2015-07-28

2015 07 28 requisiti mutualistici Società cooperative: requisiti presumibili, ma disconoscibili. Resta salva la facoltà dell’Amministrazione finanziaria di dimostrare attraverso dati concreti che la veste mutualistica funge da copertura di una attività imprenditoriale. Con la sentenza 3653/2015, la Corte di cassazione è tornata a pronunciarsi in merito alla possibilità, da parte dell’Amministrazione finanziaria, di disconoscere l’applicazione del regime agevolativo dettato per le società cooperative (articoli 11 e 14 del Dpr n. 601/1973), in presenza di dati concreti idonei a dimostrare che la veste mutualistica assunta dalla società consiste in una mera copertura di una normale attività imprenditoriale. In proposito, la Corte ricorda, in primo luogo, che il combinato disposto degli articoli 11 e 14 del Dpr n. 601/1973 e dell’articolo 12 della legge n. 904/1977, dispone che le cooperative di produzione e lavoro sono fiscalmente esentate non in ragione della loro natura giuridica soggettiva, ma in funzione dell’attività svolta in concreto e in presenza di determinate tipicità richieste dalle norme. In sostanza, come ricordato in altre occasioni dalla medesima Corte, affinché una cooperativa possa fruire del regime agevolativo, non è sufficiente che ricorrano i requisiti mutualistici con riguardo all’organizzazione e agli scopi risultanti dallo statuto, dovendo essi risultare anche con…

Cooperative Omessa dich redditi 2011 04 19
cooperative / 2011-04-19

2011 04 19 omessa dichiarazione redditi Cooperative, nessuna agevolazione senza dichiarazione dei redditi. Perdono i benefici in materia di imposte dirette, se non dimostrano la sussistenza del principio di mutualità. Non hanno diritto alle agevolazioni fiscali le società cooperative che non presentano la dichiarazione dei redditi. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n.8140 dell’11 aprile, che ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate. L’omissione della dichiarazione annuale e l’irregolare tenuta delle scritture contabili sono circostanze idonee, per la loro gravità, a escludere il potere-dovere di vigilanza dell’Amministrazione finanziaria sui requisiti di mutualità delle cooperative, necessari per fruire delle agevolazioni fiscali relative all’esonero da imposizione diretta. Il fatto A seguito notifica di un accertamento Irpeg conseguente a decadenza dalle agevolazioni fiscali, la competente CTP ha accolto il ricorso di una società cooperativa di produzione e lavoro, affermando che la contribuente aveva diritto alle agevolazioni previste dall’articolo 12 della legge 904/1977, nonostante la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi. In conseguenza della conferma della sentenza anche in secondo grado, la vertenza approdava davanti alla Corte di cassazione, ove l’Agenzia delle Entrate, in forza di un unico motivo, denunciava violazione del combinato disposto degli articoli 11 e 14 del…