2020 05 14 oneri detraibili: Detrazione occhiali da vista e visite oculistiche nel mod. 730/2020

2020 05 14 oneri detraibili: Detrazione occhiali da vista e visite oculistiche nel mod. 730/2020 Le spese sostenute per gli occhiali da vista e le visite specialistiche possono essere portate in detrazione fiscale con il modello 730/2020. di Elisa Migliorini Detrazione occhiali da vista e visite oculistiche nel Modello 730/2020: per le spese sostenute nel 2019 è possibile beneficiare di uno sconto del 19% sull’imposta da versare. Le spese sostenute per gli occhiali e le visite oculistiche sostenute durante tutto l’arco del 2019 rientrano tra le spese che possono essere inserite nel Modello 730/2020 e che danno diritto ad una detrazione del 19% sull’imposta da versare. Dal 5 maggio, l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione la dichiarazione dei redditi precompilata e dal 14 maggio i contribuenti hanno anche la possibilità di modificare i dati presenti o aggiungere le informazioni mancanti.   …….. https://fiscomania.com/detrazione-occhiali-da-vista-e-visite-oculistiche/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=fiscomaniacom_newsletter&utm_term=2020-05-14

2020 05 13 locazioni: Immobili non locati: regole per imu e irpef

2020 05 13 locazioni: Immobili non locati: regole per imu e irpef Immobili non locati: le regole di tassazione ai fini IMU (casi particolari) e IRPEF. di Andrea Baldini Il possesso di immobili non locati nello stesso Comune dell’abitazione principale determina l’obbligo di dichiarare un reddito ai fini IRPEF. Il reddito è pari al 50% della rendita catastale rivalutata del 5% aumentato di 1/3. Questo, oltre al normale versamento dell’IMU. Tutte le info in questo articolo. I soggetti che possiedono immobili non locati nello stesso comune in cui si trova l’abitazione principale devono prestare attenzione. Tali soggetti sono tenuti ad assoggettare a tassazione IRPEF il 50% della rendita catastale, iscritta o iscrivibile in catasto dello stesso bene immobile, rivalutata del 5% ed aumentata di 1/3. Si tratta di una fattispecie particolare di esenzione dal principio di alternatività IMU IRPEF per i beni immobili. Questa particolare tassazione è stata introdotta dall’articolo 9 del D.Lgs. n 23/11, modificato dal D.L. n 147/13, articolo 1, comma 717. Questa normativa, infatti, ha modificato le regole per la tassazione alternativa tra IMU e IRPEF degli immobili non locati. In questo articolo tutte le info utili per capire quali casi è necessario presentare la dichiarazione dei redditi per il possesso di immobili non locati nello stesso comune dell’abitazione principale. Cominciamo! Indice…

2020 05 05 oneri detraibili: Modello 730/2020 detrazione farmaci: istruzioni, importi ed elenco dei medicinali detraibili 

2020 05 05 oneri detraibili: Modello 730/2020 detrazione farmaci: istruzioni, importi ed elenco dei medicinali detraibili Rosaria Imparato Modello 730/2020, quali sono i medicinali e i parafarmaci che si possono portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi? Vediamo le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate e i relativi importi delle spese detraibili, nonché l’elenco dei farmaci. Modello 730/2020, quali sono i farmaci che si possono portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi? La stagione della dichiarazione dei redditi è partita, ed è necessario sapere come funziona la detrazione dei costi sostenuti per i farmaci, anche quelli omeopatici, e quali sono i documenti da conservare. Vediamo dunque quali sono le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate relative alla detrazione per le spese sostenute per l’acquisto di medicinali e parafarmaci, quale dicitura essi devono avere per poter essere detraibili e con quali importi. Inoltre, a partire dal 5 maggio è possibile accedere al modello 730 precompilato, ma solo dal 14 maggio sarà possibile modificarne i dati, accettarli e procedere con l’invio della dichiarazione all’Agenzia delle Entrate. Modello 730/2020 detrazione farmaci: istruzioni e importi L’Agenzia delle Entrate ha dato il via alla stagione della dichiarazione dei redditi rendendo disponibile online il modello 730 precompilato il 5 maggio.   ……… https://www.money.it/detrazione-spese-medicinali-parafarmaci-modello-730-2020-istruzioni-elenco-importi?utm_source=Money.it&utm_campaign=4217d2bdab-RSS_EMAIL_CAMPAIGN&utm_medium=email&utm_term=0_4302bacf08-4217d2bdab-303380738

2020 05 04 oneri detraibili: Spese mediche rimborsate: detrazione fiscale

2020 05 04 oneri detraibili: Spese mediche rimborsate: detrazione fiscale I criteri per la detrazione delle spese sanitarie rimborsate da casse aventi fini assistenziali. di Valentina Gracci Le spese mediche rimborsate (parzialmente o interamente) da una assicurazione facoltativa possono essere detratte dal 730 o dal modello Redditi Persone Fisiche? Qual’è il limite di spese mediche rimborsate dal FASI che si può detrarre? Di seguito tutte le regole per la corretta compilazione della dichiarazione dei redditi. In sede di compilazione della dichiarazione dei redditi, sia essa modello Redditi Persone Fisiche o modello 730, assumono particolare rilievo le modalità di detrazione delle spese sanitarie oggetto di rimborso da parte di assicurazioni o Enti privati. In generale qualsiasi spesa, per poter essere considerata detraibile o deducibile ai fini delle imposte sui redditi, deve essere stata sostenuta dal contribuente che intende detrarla o dedurla. La regola generale da ricordare è che posso dedurmi o detrarmi una spesa solo se questa è rimasta a mio carico. Pertanto, in linea di principio le spese sanitarie rimborsate non sono detraibili o deducibili. Vedremo poi cosa significa questo con maggiore dettaglio. Per questo, ho deciso di spiegarti il criterio che regola la disciplina per portare in detrazione le spese mediche rimborsate (parzialmente o integralmente) da una assicurazione facoltativa. Cominciamo! Indice degli…

2020 05 04 dichiarazione dei redditi modello 730 precompilato al via dal 5 maggio 2020: come accedere e dati presenti

2020 05 04 dichiarazione dei redditi modello 730 precompilato al via dal 5 maggio 2020: come accedere e dati presenti Anna Maria D’Andrea – MODELLO 730 Modello 730 precompilato dal 5 maggio 2020: come accedere e dati presenti nella dichiarazione dei redditi online sono tra i punti contenuti nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 30 aprile. Istruzioni, novità, e regole per CAF ed intermediari. 4 MAGGIO 2020 Modello 730 precompilato al via dal 5 maggio 2020: dall’Agenzia delle Entrate arrivano le istruzioni su come accedere e su quali sono i dati presenti nella dichiarazione dei redditi online. Il provvedimento pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 30 aprile 2020 apre la stagione del modello 730 precompilato. Tra le modalità di accesso viene confermata la possibilità di utilizzare, oltre alle credenziali Fisconline, anche il PIN INPS, SPID e CNS (carta nazionale dei servizi). A partire da martedì 5 maggio 2020 sarà possibile accedere e consultare il modello 730 online. Per apportare modifiche ai dati precompilati e per effettuare l’invio bisognerà invece attendere il 14 maggio, data a partire dalla quale sarà disponibile online anche il modello Redditi precompilato. La scadenza per la trasmissione telematica è fissata al 30 settembre 2020. Modello 730 precompilato al via dal 5 maggio 2020: come accedere alla dichiarazione dei redditi online. Le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate   ……… https://www.informazionefiscale.it/modello-730-precompilato-2020-come-accedere-dichiarazione-dei-redditi-online …… Prot.n. 183002/2020 Accesso…

2020 05 04 dichiarazione redditi modello 730: Dichiarazione precompilate dal 5 maggio

2020 05 04 dichiarazione redditi modello 730: Dichiarazione precompilate dal 5 maggio a cura di: Meli e Associati Con il provvedimento n. 183002 del 30 aprile, l’Agenzia Entrate ha definito le modalità di accesso per il 2020 alla dichiarazione precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati. Sono state introdotte delle novità legate alle disposizioni emanate per far fronte all’emergenza epidemiologica da coronavirus. Il termine per la messa a disposizione, da parte dell’Agenzia delle Entrate, delle dichiarazioni precompilate relative al 2019 (modelli 730/2020) è stato infatti differito dal 15 aprile al 5 maggio 2020. A partire da martedì 5 maggio 2020, i contribuenti e i soggetti delegati potranno visualizzare la dichiarazione precompilata e l’elenco delle informazioni disponibili, con l’indicazione dei dati inseriti e non inseriti e delle relative fonti informative. In particolare, saranno disponibili le informazioni relative ai redditi, agli oneri detraibili e deducibili, ai versamenti, agli acconti o ai crediti d’imposta presenti nell’Anagrafe tributaria o comunicate dai soggetti obbligati.   ……. https://www.ateneoweb.com/approfondimenti.php?id_art=3316&&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email …….. provvedimento n. 183002 del 30 aprile,  

2020 04 28 dichiarazione redditi modello 730 precompilato

2020 04 28 dichiarazione redditi modello 730 precompilato Il 730 precompilato è un modello di dichiarazione dei redditi che contiene già alcuni dati che il contribuente può modificare prima dell’invio all’Agenzia delle Entrate Cos’è il 730 precompilato Come accedere al 730 precompilato Cosa si può fare Cos’è il 730 precompilato Il 730 precompilato non è altro che il modello 730 utilizzato per la dichiarazione dei redditi che, come dice la parola stessa, è compilato con i dati che sono già a disposizione dell’Agenzia e che il lavoratore o il pensionato hanno la possibilità di modificare e integrare prima dell’invio all’Agenzia delle Entrate. Il contribuente a cui viene proposto il modello 730 precompilato non è comunque obbligato ad accettarlo e ad utilizzarlo, si tratta infatti solo di un’opzione. I meno esperti infatti hanno sempre la possibilità di inviare il modello 730 con le modalità ordinarie.   ……. https://www.studiocataldi.it/articoli/38265-730-precompilato.asp

2019 06 06 oneri detraibili: spese sanitarie- Guida Ag. e.

2019 06 06 oneri detraibili: spese sanitarie- Guida Ag. e. LE AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE SPESE SANITARIE LE AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE SPESE SANITARIE 1. INTRODUZIONE ………………………………………………………………………………. 2 2. ASPETTI GENERALI ………………………………………………………………………….. 3 Regole principali…………………………………………………………………………………. 3 Spese sostenute all’estero…………………………………………………………………….. 5 Ripartizione della detrazione in più anni ……………………………………………………. 6 3. SPESE SANITARIE DETRAIBILI …………………………………………………………….. 7 Spese mediche generiche, farmaci e alimenti speciali …………………………………… 8 Prestazioni mediche e spese specialistiche……………………………………………….. 11 Prestazioni chirurgiche……………………………………………………………………….. 17 Spese per acquisto o affitto di dispositivi medici………………………………………… 20 Spese relative a patologie esenti…………………………………………………………… 24 4. SPESE PER FAMILIARI CON PATOLOGIE ESENTI ………………………………………. 26 Importo detraibile …………………………………………………………………………….. 26 Documenti necessari …………………………………………………………………………. 26 5. SPESE MEDICHE E DI ASSISTENZA SPECIFICA DEI DISABILI ……………………… 28 Chi può usufruirne…………………………………………………………………………….. 28 Spese deducibili……………………………………………………………………………….. 28 6. PER SAPERNE DI PIÙ ………………………………………………………………………. 32 2019 06 06 spese sanitarie detraib Guida Ag e …… https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233439/Le+spese+sanitarie+it_Guida_Spese_Sanitarie_2018.pdf/85fe234f-0b84-ee05-d468-e4504a6abecc

lavoro occasionale nel modello 730 – 2018 05 24 

lavoro occasionale nel modello 730 – 2018 05 24 Redditi derivanti da attività occasionale In quale rigo del 730/2018 deve essere indicata una provvigione corrisposta per prestazioni occasionali? Claudio Giordani I redditi derivanti da attività occasionale (commerciale o di lavoro autonomo) o da obblighi di fare, non fare e permettere, devono essere indicati nel quadro D (Altri redditi), rigo D5, del modello 730. Nella colonna 1 bisogna indicare il tipo di reddito contraddistinto dai seguenti codici: “1” (redditi derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente); “2” (redditi derivanti da attività di lavoro autonomo non esercitate abitualmente); “3” (redditi derivanti dall’assunzione di obblighi di fare, non fare o permettere); “4” (redditi derivanti dall’attività di noleggio occasionale di imbarcazioni e navi da diporto assoggettati a imposta sostitutiva del 20%). Nella colonna 2 va indicato il reddito lordo percepito nel 2017. Nella colonna 3, invece, vanno riportate le spese inerenti la produzione dei redditi. Infine, nella colonna 4  deve essere inserito l’importo delle ritenute d’acconto subìte. Per ulteriori informazioni, si rimanda alle Istruzioni per la compilazione del modello 730/2018. risponde Gennaro Napolitano –  pubblicato Giovedì 24 Maggio 2018 http://www.fiscooggi.it/posta/redditi-derivanti-attivita-occasionale