interessi: Tassi e calcolo

interessi: Tassi e calcolo In questa sezione sono presenti applicazioni che consentono di calcolare, su una determinata somma, alcune tipologie di interessi, come quelli legali, con possibilità di impostare un’eventuale capitalizzazione trimestrale, semestrale o annuale, o gli interessi moratori, che ricorrono in caso di ritardato pagamento nelle transazioni commerciali, ex DLGS 9 novembre 2012, n. 192. E’ compresa anche una utility che consente di stabilire se un tasso di interesse applicato in una determinata operazione di finanziamento supera o meno le soglie stabilite per legge (L.108/96 e D.L.70/2011) oltre le quali si configura il reato di usura, ed è prevista anche un’applicazione con cui si può calcolare un piano di ammortamento relativo ad un qualsiasi prestito o finanziamento richiesto. https://www.avvocatoandreani.it/app/tassi_e_interessi.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email

2020 05 04 Interessi di mora
interessi di mora / 2020-05-04

2020 05 04 Interessi di mora Gli interessi di mora sono gli interessi che il debitore deve al creditore in conseguenza del ritardo nell’adempimento della sua obbligazione pecuniaria Interessi di mora codice civile Interessi di mora, interessi corrispettivi e interessi compensativi Interessi di mora e onere della prova Calcolo interessi moratori Interessi di mora e transazioni commerciali Interessi di mora codice civile A occuparsi di interessi moratori è l’articolo 1224 del codice civile, il quale stabilisce che dal giorno della mora (ovverosia del ritardo) nell’adempimento di un’obbligazione pecuniaria sono dovuti gli interessi legali, anche se prima non erano dovuti. Inoltre, se prima della mora gli interessi erano dovuti in misura superiore a quella legale, gli interessi moratori sono dovuti nella stessa misura. Precisiamo sin da subito che gli interessi di mora vanno a risarcire il creditore in maniera automatica delle conseguenze pregiudizievoli di tale ritardo, a prescindere dalla prova del danno.   ….. https://www.studiocataldi.it/articoli/34759-interessi-di-mora.asp

2020 02 13 interessi di mora Comunicato 36 del MEF
interessi di mora / 2020-02-13

interessi di mora Comunicato 36 del MEF 2020 02 13 Il MEF, con il comunicato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 36 del 13 febbraio 2020, ha reso noto che il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore, nei casi di ritardato pagamento nelle transazioni commerciali per il periodo 1° gennaio – 30 giugno 2020, è pari allo 0%. 2020 02 13 interessi mora Comunic MEF 36

interessi di mora su cartelle di pagamento – scende il tasso al 3,01% 2018 05 15 
interessi di mora / 2018-05-15

interessi di mora su cartelle di pagamento – scende il tasso al 3,01% 2018 05 15   Interessi di mora su cartelle di pagamento: da oggi il tasso scende al 3,01% Chi riceve una cartella di pagamento e, trascorsi 60 giorni dalla notifica non effettua il versamento, è tenuto a pagare gli interessi di mora, calcolati in base all’effettivo ritardo, come prevede l’articolo 30 del decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973. Con il Comunicato Stampa del 10 maggio 2018 l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che da oggi, 15 maggio 2018, gli interessi di mora per chi versa in ritardo gli importi richiesti con le cartelle di pagamento scende dal 3,50% al 3,01% su base annua. Fonte: http://www.agenziaentrate.gov.it  

interessi di mora per cartelle – riduzione 2018 05 10 
interessi di mora / 2018-05-10

interessi di mora per cartelle – riduzione 2018 05 10 2018 05 10 riduzione Scendono gli interessi di mora per cartelle pagate “extra time”. La misura inferiore del tasso, da applicare agli importi dovuti e non versati nei termini prestabiliti, entrerà in vigore il prossimo 15 maggio e rimarrà bloccata per un anno. Passa dal 3,50 al 3,01% la misura degli interessi di mora da aggiungere alle somme iscritte a ruolo (escluse sanzioni pecuniarie tributarie e interessi) e versate oltre il limite di sessanta giorni dalla notifica della cartella di pagamento (articolo 30, Dpr 602/1973). La nuova misura è stata fissata con il provvedimento del 10 maggio 2018, che tiene conto della media dei tassi bancari attivi, riferita al periodo 1° gennaio-31 dicembre 2017, certificata dalla Banca d’Italia. A prevedere la determinazione annuale degli interessi è il decreto legislativo 159/2015 il quale, all’articolo 13, stabilisce che l’adeguamento sia fissato con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate. Il nuovo tasso sarà operativo dal prossimo 15 maggio. r.fo. pubblicato Giovedì 10 Maggio 2018 http://www.fiscooggi.it/normativa-e-prassi/articolo/scendono-interessi-mora-cartelle-pagate-extra-time

interessi di mora su cartelle – riduzione – comunicato stampa 2018 05 10 
interessi di mora / 2018-05-10

interessi di mora su cartelle – riduzione – comunicato stampa 2018 05 10 Tagliati interessi su cartelle di pagamento. Dal 15 maggio tasso giù al 3,01%. L’Agenzia delle Entrate ha diramato un comunicato stampa ufficiale in cui avvisa che gli interessi di mora sulle cartelle esattoriali saranno abbassati al 3,01% a partire dal prossimo 15 maggio 2018. Chi riceve una cartella di pagamento e, decorsi 60 giorni dalla notifica non effettua il versamento, è tenuto a pagare gli interessi di mora, calcolati in base all’effettivo ritardo, come prevede l’articolo 30 del decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973. La misura degli interessi di mora viene determinata annualmente tenendo conto della media dei tassi bancari attivi stimati dalla Banca d’Italia. Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 10.05.2018 fissa, pertanto, con effetto dal 15 maggio 2018, al 3,01 per cento in ragione annuale, la misura del tasso di interesse da applicare nelle ipotesi di somme iscritte a ruolo a seguito di emissione di cartelle di pagamento da parte dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione. 2018 05 10 interessi mora su cartelle riduzione comunic stampa 2018 05 10 interessi mora riduzione provv Ag E