2020 04 27 attivita occasionale vendita beni usati: Posso vendere su Amazon senza partita iva?

2020 04 27 attivita occasionale vendita beni usati: Posso vendere su Amazon senza partita iva? Autore: Mariano Acquaviva Vendite di prodotti nuovi o usati tramite Amazon: serve la partita iva? Guadagni: quando vanno dichiarati? Qual è il limite alle vendite posto da Amazon? Perché uscire quando puoi farti recapitare direttamente a casa i prodotti di cui hai bisogno? È questa la logica vincente dei tanti negozi online che espongono la propria merce affinché possa essere acquistata dagli utenti del web. Amazon, l’azienda di commercio elettronico più nota al mondo, alla comodità delle spedizioni a domicilio combina un’altra grande qualità: quella di consentire praticamente a chiunque di poter mettere in vendita i propri beni. In effetti, Amazon, mettendo a disposizione la propria piattaforma, funge da intermediario tra il venditore e il compratore. Ti sei mai chiesto se è possibile vendere su Amazon senza partita Iva? Mettiamo il caso che tu voglia sbarazzarti di alcuni libri che non ti servono: poiché sono in ottime condizioni, anziché gettarli via pensi di metterli in vendita un buon prezzo. Il problema è che non sai proprio a chi potrebbero interessare. Amazon ti viene in soccorso: attraverso i suoi canali potrai dare visibilità ai beni che vuoi vendere, ovviamente…

2020 04 23 lavoro occasionale: Posso vendere oggetti creati da me?

2020 04 23 lavoro occasionale: Posso vendere oggetti creati da me? Autore: Noemi Secci È possibile mettere in vendita opere artigianali e opere dell’ingegno con adempimenti semplificati e senza aprire partita Iva? Sei abile nella realizzazione di oggetti fatti a mano o di opere e vorresti iniziarli a vendere, ma non sai da che parte cominciare? Per vendere le proprie creazioni è obbligatorio aprire la partita Iva e ci si deve iscrivere alla gestione Inps dei commercianti o degli artigiani, oppure è possibile giustificare i compensi come cessione del diritto d’autore, in quanto si tratta di opere dell’ingegno? I compensi derivanti dalla vendita proprie creazioni possono essere considerati come prestazioni occasionali? E se si superano i 5mila euro annui? In particolare, posso vendere oggetti creati da me oppure questo è vietato se non sono un artigiano o un commerciante? Vendere le proprie creazioni è consentito, ma sul regime fiscale da utilizzare per la vendita delle proprie creazioni c’è molta confusione. In generale, per vendere oggetti in modo continuativo è richiesta l’apertura della partita Iva; l’apertura della posizione Iva non è invece richiesta per la vendita di oggetti in modo meramente occasionale. La vendita delle proprie creazioni senza partita Iva, più precisamente, è consentita…

2020 03 15 lavoro occasionale: Prestazione occasionale 2020: funzionamento e limiti

2020 03 15 lavoro occasionale: Prestazione occasionale 2020: funzionamento e limiti Prestazione occasionale e lavoro occasionale accessorio per le attività non abituali e non professionali da svolgere senza partita Iva. di Federico Migliorini Limiti funzionamento e tassazione della prestazione occasionale per il 2020. Quali soggetti possono usufruire delle prestazioni occasionali? Quali sono i limiti da rispettare? Come funziona la tassazione? La ricevuta è necessaria? E’ necessaria la presentazione della dichiarazione dei redditi? In che modo si concilia la prestazione occasionale con il lavoro accessorio di cui al Libretto famiglia e ai buoni PrestO’? Tutte le risposte nella nostra guida. La Prestazione Occasionale è uno strumento che deve essere utilizzato dai soggetti che vogliono intraprendere attività professionali in modo saltuario e sporadico. Si tratta di situazioni in cui vi sono soggetti sono esonerati dall’apertura di una partita IVA  in quanto svolgono l’attività professionale in modo non abituale e continuativo. Sto facendo riferimento ad attività professionali minimali e residuali. Attività con le quali un soggetto può raggiungere piccoli guadagni, senza avviare una vera e propria attività (professionale). Online se cerchi la parola “Prestazione occasionale” troverai una moltitudine di articoli. Testi scritti molto spesso da persone che con il mondo fiscale non hanno niente a che vedere. Testi che con il tempo hanno contribuito a creare molta…

2017 04 24 lavoro occasionale art 54-bis DL 50
lavoro occasionale / 2020-02-11

lavoro occasionale art 54-bis DL 50 del 2017 04 24  articolo inserito il 2020 02 11 L’articolo 54-bis del D.L. n. 50/2017 ha introdotto la disciplina sul lavoro occasionale accessorio. DECRETO-LEGGE 24 aprile 2017, n. 50 Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo. (17G00063) (GU n.95 del 24-4-2017 – Suppl. Ordinario n. 20 ) note:Entrata in vigore del provvedimento: 24/04/2017 Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 21 giugno 2017, n. 96 (in S.O. n. 31, relativo alla G.U. 23/06/2017, n. 144). Testo in vigore dal: 12-8-2018 Art. 54-bis  (Disciplina delle prestazioni occasionali. Libretto Famiglia. Contratto di prestazione occasionale). Entro i limiti e con le modalita’ di cui al presente articolo e’ ammessa la possibilita’ di acquisire prestazioni di lavoro occasionali, intendendosi per tali le attivita’ lavorative che danno luogo, nel corso di un anno civile: a) per ciascun prestatore, con riferimento alla totalita’ degli utilizzatori, a compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro; b) per ciascun utilizzatore, con riferimento alla totalita’ dei prestatori, a compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro; c) per le prestazioni complessivamente rese da ogni prestatore in favore…

2020 02 11 lavoro occasionale facsimile Contratto
lavoro occasionale / 2020-02-11

lavoro occasionale facsimile Contratto 2020 02 11 CONTRATTO DI COLLABORAZIONE OCCASIONALE *** TRA Il sig./ra ………………………………….., nato/a a …………… (….), il ..…/…/….., C.F. …………………………………., non in proprio, ma in qualità di (legale rappresentante/Amministratore/Presidente) ………………………………… della (associazione, società, altro,) …………………………………….. con sede legale in ……………………., Via ……………………………… n. …….. , codice fiscale ……………………….. – di seguito nominata “Committente”;  Il sig./ra ………………………………., nato/a a ………….. (…..) il ……/…./…… C.F. …………………………………, residente a …………………… (….)  in Via …………………………. n. ……, di seguito nominato “collaboratore”; Le parti convengono e stipulano, ai fini del presente contratto, quanto segue: Il soggetto Committente, ai sensi del comma 2, dell’articolo 61 del D.Lgs. n. 276/2003 in applicazione della Legge 30/2003, e successive integrazioni e modificazioni, e dall’articolo 67, comma 1, lettera l) del DPR n. 917/86, conferisce incarico al soggetto Collaboratore il quale accetta di prestare la propria attività di collaborazione autonoma occasionale, avente ad oggetto la seguente attività: …………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………; Il soggetto Collaboratore si impegna a prestare la propria attività in forma di collaborazione autonoma occasionale, senza alcun vincolo di subordinazione nei limiti e con le modalità del presente contratto; La prestazione avrà inizio il giorno ……/……/……… per terminare inderogabilmente il giorno ……/……/…… . In ogni caso la…

2020 02 11 lavoro occasionale Ricevuta per prestazione occasionale
lavoro occasionale / 2020-02-11

lavoro occasionale Ricevuta per prestazione occasionale 2020 02 11 (Marca bollo di 2,00 euro se prestazione superiore a euro 77,46)   (Nome Cognome)…. (Via n° Civico)…. (c.a.p. e Città)… (Codice Fiscale)… (Luogo e data di nascita)….   Ricevuta prestazione occasionale           EGREGIO/SPETTABILE (Committente)_______________ ____________________________ Nota n° 1 del …/…/…..   Il sottoscritto ________________________________________ dichiara di ricevere la somma lorda di euro ____________ (€ ________,00), di cui euro_______(€ ________,00) a titolo di rimborso spese per l’attività occasionale di collaborazione per______________________________________________________________________________________________________________________________________per un  totale di ____ giorni. Al suddetto importo lordo andrà detratta la ritenuta d’acconto (20%) pari a  euro ___________________ (€ ______,00 ) per un corrispettivo netto pagato pari a  euro  (€ ______,00). Riepilogo   Corrispettivo lordo                                                                       +      €______________________   Ritenuta d’Acconto 20%                                                             –       €______________________   Trattenuta INPS (al superamento dei 5.000 €)                                                  –       €______________________   Importo netto                                                                               =       €______________________   Rimborsi spesa (Giustificativi intestati, viaggio,alloggio,vitto)                      +        €______________________   Netto a pagare                                                                              =        €______________________     DICHIARA INOLTRE sotto la propria responsabilità: che la prestazione resa alla ditta ha carattere del tutto occasionale, non svolgendo il sottoscritto prestazione di lavoro autonomo con carattere di abitualità; di non avere fruito nell’anno ai fini contributivi, della franchigia di € 5.000 prevista dall’art. 44 del…

lavoro occasionale nel modello 730 – 2018 05 24 

lavoro occasionale nel modello 730 – 2018 05 24 Redditi derivanti da attività occasionale In quale rigo del 730/2018 deve essere indicata una provvigione corrisposta per prestazioni occasionali? Claudio Giordani I redditi derivanti da attività occasionale (commerciale o di lavoro autonomo) o da obblighi di fare, non fare e permettere, devono essere indicati nel quadro D (Altri redditi), rigo D5, del modello 730. Nella colonna 1 bisogna indicare il tipo di reddito contraddistinto dai seguenti codici: “1” (redditi derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente); “2” (redditi derivanti da attività di lavoro autonomo non esercitate abitualmente); “3” (redditi derivanti dall’assunzione di obblighi di fare, non fare o permettere); “4” (redditi derivanti dall’attività di noleggio occasionale di imbarcazioni e navi da diporto assoggettati a imposta sostitutiva del 20%). Nella colonna 2 va indicato il reddito lordo percepito nel 2017. Nella colonna 3, invece, vanno riportate le spese inerenti la produzione dei redditi. Infine, nella colonna 4  deve essere inserito l’importo delle ritenute d’acconto subìte. Per ulteriori informazioni, si rimanda alle Istruzioni per la compilazione del modello 730/2018. risponde Gennaro Napolitano –  pubblicato Giovedì 24 Maggio 2018 http://www.fiscooggi.it/posta/redditi-derivanti-attivita-occasionale

redditi diversi – redditi x lavoro occasionale – art.67 dpr 917/86 2018 04 07 

  redditi diversi – redditi x lavoro occasionale – art.67 dpr 917/86 2018 04 07 vi rientrano i redditi per lavoro occasionale, comma 1, lett. l). art.67 dpr 917/1986 (Redditi diversi) – Testo in vigore dal: 24-4-2014 1. Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale ovvero se non sono conseguiti nell’esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali o da societa’ in nome collettivo e in accomandita semplice, ne’ in relazione alla qualita’ di lavoratore dipendente: a) le plusvalenze realizzate mediante la lottizzazione di terreni, o l’esecuzione di opere intese a renderli edificabili, e la successiva vendita, anche parziale, dei terreni e degli edifici; b) le plusvalenze realizzate mediante cessione a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non piu’ di cinque anni, esclusi quelli acquisiti per successione e le unita’ immobiliari urbane che per la maggior parte del periodo intercorso tra l’acquisto o la costruzione e la cessione sono state adibite ad abitazione principale del cedente o dei suoi familiari, nonche’, in ogni caso, le plusvalenze realizzate a seguito di cessioni a titolo oneroso di terreni suscettibili di utilizzazione edificatoria secondo gli strumenti urbanistici vigenti al momento della cessione In caso di cessione a…