2020 05 01 pensionati residenti all’estero: La tassazione delle pensioni può seguire regole differenti tra pubblico e privato

2020 05 01 pensionati residenti all’estero: La tassazione delle pensioni può seguire regole differenti tra pubblico e privato Emiliano Marvulli – PENSIONI Tassazione pensioni: i pensionati del settore privato e quelli del settore pubblico possono essere assoggettati a normative tributarie nazionali differenti per i residenti all’estero. È questo il principio sancito dall’ultima storica sentenza della Corte di Giustizia Europea. È lecito tassare in Italia le pensioni degli ex dipendenti pubblici che hanno trasferito la loro residenza in Portogallo, diversamente da quelle dei pensionati privati che godono della completa defiscalizzazione. Il regime tributario previsto dalla convenzione italo-portoghese contro le doppie imposizioni non viola i princìpi di libera circolazione e di non discriminazione e, di conseguenza, i pensionati del settore privato e del settore pubblico possono essere legittimamente assoggettati a normative tributarie nazionali differenti. Questo il contenuto della sentenza della Corte di Giustizia Europea nelle Cause riunite C‑168/19 e C‑169/19, aventi ad oggetto le domande di pronuncia pregiudiziale di due pensionati italiani del settore pubblico relativamente al diniego dell’INPS di corrispondere l’importo delle loro rispettive pensioni al lordo delle imposte italiane.   ……. https://www.informazionefiscale.it/tassazione-pensioni-regole-diverse-pubblico-privato …….. Corte di giustizia dell’Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 54/20 Lussemburgo, 30 aprile 2020 Sentenza nelle cause riunite C-168/19, HB/Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) e C-169/19, IC/INPS 2020…

2020 04 25 Pensioni rivalutazione 2020: importi e chi ne beneficia
pensioni / 2020-04-25

2020 04 25 Pensioni rivalutazione 2020: importi e chi ne beneficia Con un messaggio del sistema hermes, l’Istituto di Previdenza ha comunicato i coefficienti di rivalutazione delle pensioni Con un messaggio pubblicato sul portale ufficiale, l’INPS ha annunciato di aver ricalcolato i coefficienti di rivalutazione delle pensioni. Una comunicazione che l’Istituto di Previdenza effettua sua base annuale e che riguarda tutti i pensionati italiani, ma che potrebbe interessare particolarmente chi andrà in pensione nei prossimi mesi.   ….. https://quifinanza.it/pensioni/video/coefficienti-rivalutazione-pensioni-retributivo-2020/375396/?ref=libero

2020 04 15 Pensioni: aumento in vista? Facciamo chiarezza
pensioni / 2020-04-15

2020 04 15 Pensioni: aumento in vista? Facciamo chiarezza Pensioni: aumento in vista? Si parla in questi giorni della proposta di aumentare l’importo minimo a 780 euro. Facciamo chiarezza. Pensioni: aumento in vista? Facciamo chiarezza dal momento che si sta parlando in queste ore di un possibile aumento delle pensioni minime a 780 euro, stessa cifra tra le altre cose del reddito di cittadinanza. La scorsa settimana avevamo già parlato di un aumento delle pensioni minime e si trattava di una proposta avanzata dai sindacati in tempi di crisi. Ora circola nuovamente la notizia di una possibile riforma delle pensioni con la minima che verrebbe portata a 780 euro, una proposta che sarebbe al vaglio del governo. Per quanto necessario l’aumento delle pensioni minime per i sindacati, al momento non sembra che il governo stia lavorando a una riforma e non sembra che ciò sia fattibile almeno in questo periodo di emergenza COVID-19. Pensioni: aumento in vista? Facciamo chiarezza Pensioni: dell’aumento della minima si parla da tempo, ma è necessario fare chiarezza perché della proposta dei sindacati di aumentare la minima dai 515,07 euro correnti ai 780 euro il governo non sta discutendo. D’altronde in una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo, con lavoratori a casa e gente che il lavoro lo ha perso e un’economia completamente…

2020 04 01 pensioni: più semplice chiedere l’accredito in Banca o in Posta
pensioni / 2020-04-03

2020 04 01 pensioni: più semplice chiedere l’accredito in Banca o in Posta Pensioni, novità dal 10 aprile: per facilitare il ritiro dell’assegno ed evitare assembramenti negli uffici postali, è stata semplificata la modalità per la richiesta di accredito su conto corrente. Solitamente il pensionato indica le modalità con cui intende riscuotere l’assegno contestualmente alla domanda di pensione; tuttavia, questo può decidere di modificare in ogni momento le coordinate per l’accredito avvalendosi dell’apposito servizio INPS. Tuttavia, generalmente per richiedere l’accredito su un conto corrente diverso da quello indicato al momento della domanda è necessario scaricare dei moduli (AP03 e AP04 per l’esattezza) e farli validare dal nuovo ufficio pagatore, un adempimento che in altre circostanze richiederebbe pochi minuti di tempo. Nel periodo delle restrizioni introdotte per l’emergenza Coronavirus, però, questo non è così semplice. Ecco perché l’INPS ha deciso di semplificare questo tipo di richiesta così da agevolare tutti coloro che vogliono cambiare le modalità di accredito della pensione indicando un conto corrente bancario o postale. Una novità introdotta appositamente per incentivare sempre più pensionati a ricorrere all’accredito diretto su conto corrente, evitando il ritiro della pensione direttamente dagli uffici INPS. Anche se ad aprile sono state introdotte delle nuove date per l’accredito della pensione (e sarà così anche per il rateo di maggio e per quello di giugno),…

2020 03 25 coronavirus: Pensioni, Tridico (Inps): “Fino a maggio non ci sono problemi di liquidità” 
coronavirus covid19 , pensioni / 2020-03-25

2020 03 25 coronavirus: Pensioni, Tridico (Inps): “Fino a maggio non ci sono problemi di liquidità” Un’affermazione che, se da un lato rassicura, dall’altro apre la strada a un nuovo interrogativo: cosa succederà dopo? Fino al mese di maggio ci sono i soldi per pagare le pensioni. Ad assicurarlo Pasquale Tridico, presidente dell’Inps,  in diretta ieri sera nella trasmissione Di Martedì condotta da Giovanni Floris. Un’affermazione che, se da un lato rassicura, dall’altro inevitabilmente ha aperto la strada ad un’altra domanda: poi che succederà? Dopo aprile, ha sottolineato ancora  Tridico, “immagino ci sarà un nuovo decreto che dovrà dire cosa succede alla sospensione dei tributi”. …. https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-tridico-inps-fino-a-maggio-no-problemi-liquidita/365106/?ref=virgilio

2020 03 18 coronavirus: Pensioni, novità Coronavirus: cambiano le date per il pagamento di aprile
coronavirus covid19 , pensioni / 2020-03-18

2020 03 18 coronavirus: Pensioni, novità Coronavirus: cambiano le date per il pagamento di aprile Pensioni, nuove date per il pagamento del cedolino di aprile. L’annuncio del Ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, in diretta TV: “Partiremo il 26 marzo”. Pensioni, ultime notizie: importante annuncio dato dal Ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, in diretta TV nel corso del programma “Tagadà” in onda su La7. Nel dettaglio, il Ministro – oltre ad illustrare le novità del Decreto Cura Italia – ha annunciato che eccezionalmente per aprile 2020 ci saranno dei cambiamenti nelle date di pagamento della pensione. Nuova data di pagamento del cedolino di aprile, quindi, in quanto l’erogazione – come da calendario INPS – era in programma per tutti per mercoledì 1° aprile. ………. https://www.money.it/pensioni-nuove-date-pagamento-aprile-Coronavirus?utm_source=Money.it&utm_campaign=2820f5b324-RSS_EMAIL_CAMPAIGN&utm_medium=email&utm_term=0_4302bacf08-2820f5b324-302927197

2020 03 13 pensioni: arriva la rivalutazione delle pensioni INPS
pensioni / 2020-03-13

2020 03 13 pensioni: arriva la rivalutazione delle pensioni INPS A partire dalla mensilità di aprile 2020 sarà posta in pagamento la pensione nella misura stabilita dalla legge di Bilancio che prevede i seguenti minimi e rivalutazioni: l’importo minimo per il 2020 è fissato a 515,07 euro, quindi la fascia interessata è relativa a coloro che hanno redditi compresi tra 1.545,21 e 2.060,28 euro. La rivalutazione è fissata in una misura dello 0,4% https://www.commercialistatelematico.com/articoli/newsletter/aprile-arriva-la-rivalutazione-delle-pensioni-inps?utm_term=34188+-+https%3A%2F%2Fwww.commercialistatelematico.com%2Farticoli%2Fnewsletter%2Faprile-arriva-la-rivalutazione-delle-pensioni-inps&utm_campaign=Notiziario+Quotidiano+-+Emergenza+CoronaVirus%3A+tutte+le+novit%C3%A0&utm_medium=email&utm_source=MagNews&utm_content=6627+-+Emergenza+CoronaVirus%3A+tutte+le+novit%C3%A0+%282020-03-13%29

pensioni – riforma pensioni quota 100 e 41 2018 06 29 
pensioni / 2018-06-29

pensioni – riforma pensioni quota 100 e 41 2018 06 29 Pensioni, quota 100 e quota 41: i primi dettagli della riforma Il Governo pensa di inserire la quota 100 nella Legge di Bilancio 2019 facendo slittare la pensione anticipata con 41 anni di contributi: si delinea la Riforma Pensioni Conte La riforma del sistema pensionistico e le ipotesi di quota 100 e quota 41 fatte dal governo cominciano a prendere forma. Secondo indiscrezioni, la riforma avverrà in due fasi, con entrata in vigore nel 2019 della quota 100 e tempi più lunghi per la pensione anticipata con 41 anni di contributi. Le dichiarazioni dei due vicepremier sembrano confermare l’intenzione di inserire la quota 100 in Legge di Bilancio, con la formula pensione anticipata a 64 anni con 36 di contributi. Se davvero fosse inserita in manovra, sarebbe possibile utilizzarla dal primo gennaio 2019. Quota 100 Chi ha almeno 18 anni di contributi versati prima del 1996, con attuale diritto al calcolo retributivo fino al 2012, sarebbe penalizzato nel calcolo dell’assegno previdenziale. Come ha ricordato Roberto Ghiselli, segretario Cgil Marche, al sito delle piccole-medie imprese pmi.it: “Il paletto dei 64 anni d’età e dei 36 anni di contributi di fatto penalizza tantissime persone, perché presuppone il ricalcolo…

pensioni – tagli ai vitalizi dei parlamentari- Delibera 2018 06 29 
pensioni / 2018-06-29

pensioni – tagli ai vitalizi dei parlamentari- Delibera 2018 06 29 L’ufficio presidenza della Camera ha avviato l’iter ufficiale per il superamento dei vitalizi dei parlamentari. La delibera illustrata dal presidente Fico prevede tagli drastici e un risparmio da 40 milioni di euro. Il provvedimento entrerà in vigore il primo novembre. 2018 06 29 pensioni tagli ai vitaliz parlamentari Delibera

OGGETTO: Corresponsione per l’anno 2018 della somma aggiuntiva (c.d. quattordicesima) di cui all’articolo 5, commi da 1 a 4, del decretolegge 2 luglio 2007, n. 81, convertito con modificazioni dalla legge 127/2007, come modificato dall’articolo 1, comma 187, della legge 11 dicembre 2016, n. 232
pensioni / 2018-06-13

pensioni  quattordicesima MSG Inps 2389 2018 06 13 OGGETTO: Corresponsione per l’anno 2018 della somma aggiuntiva (c.d. quattordicesima) di cui all’articolo 5, commi da 1 a 4, del decretolegge 2 luglio 2007, n. 81, convertito con modificazioni dalla legge 127/2007, come modificato dall’articolo 1, comma 187, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 2018 06 13 pensioni quattoridicesima MSG Inps 2389