perdita su crediti se il credito è inesigibile – cass 10211 2018 04 27 
perdita su crediti / 2018-04-27

perdita su crediti se il credito è inesigibile – cass 10211 2018 04 27 2018 05 11 credito inesigibile Sicuro che il credito è inesigibile? L’atto di rinuncia è giustificato. Solo così il documento ha piena validità ai fini tributari, altrimenti rientra nel novero dei documenti di liberalità fiscalmente indeducibili. SINTESI: La disciplina fiscale della perdita su crediti, regolata dall’art. 101, comma 5, del DPR n. 917 del 1986, stabilisce che l’inesigibilità del credito deve risultare da “elementi certi e precisi”, sicché, ove la perdita derivi da rinuncia al credito, occorre che l’atto unilaterale di rinuncia sia giustificato da un’effettiva irrecuperabilità del credito. Altrimenti, la rinuncia rientra nel novero degli atti di liberalità indeducibili a fini fiscali. Sentenza n. 10211 del 27 aprile 2018 (udienza 23 gennaio 2018) – Cassazione civile, sezione V – Pres. Virgilio Biagio – Est. Fuochi Tinarelli Giuseppe Perdita su crediti – Articolo 101, comma 5, del Dpr 917/1986 – L’inesigibilità del credito deve risultare da “elementi certi e precisi” – Se la perdita deriva da rinuncia al credito l’atto di rinuncia deve essere giustificato da un’effettiva irrecuperabilità del credito – In mancanza la rinuncia rientra tra gli atti di liberalità indeducibili. pubblicato Venerdì 11 Maggio 2018…

accertamenti bancari – presunzione sui prelevamenti – Chiarimenti circ. 10/E 2014 05 14 

accertamenti bancari – presunzione sui prelevamenti – Chiarimenti circ. 10/E 2014 05 14 Chiarimenti accertamenti esecutivi – mediazione tributaria – società di comodo – perdita su crediti – rivalutazioni imposta sostitutiva – rimanenze svoltazioni – Imu su immobili str deducibile – compensazione crediti inesistenti – accertamenti bancari presunzioni prelevamenti – redditometro – 2014 05 14 circ.10E 2014 05 14 rimborsi indebiti Circ 10E