bilancio – composizione e schemi – OIC12 2016 12 12 

bilancio – composizione e schemi – OIC12 2016 12 12 Il nuovo Oic 12 alla luce delle novità introdotte dal D.lgs 139/2015 L’OIC 12 spiega la composizione degli schemi ed il contenuto delle voci del bilancio secondo le norme civilistiche. Il D.lgs. 139/2015 ha introdotto sostanziali modifiche a questo principio contabile. Vediamo di seguito le principali novità. 2016 12 12 bilancio composiz e schemi OIC-12

principi contabili nazionali – Principi contabili nazionali: rinnovamento ed effetti fiscali 2015 03 16 

principi contabili nazionali – Principi contabili nazionali: rinnovamento ed effetti fiscali 2015 03 16 Principi contabili nazionali: rinnovamento ed effetti fiscali. Breve resoconto della riforma, ispirata alla migliore prassi operativa, degli strumenti che, seppure più volte richiamate in dottrina, non avevano finora riconoscimento legale. Tracciamo un breve resoconto dell’intera riforma che ha investito i principi contabili nazionali Oic. Il ruolo riconosciuto, da sempre, a tali principi è quello di essere la guida per la corretta rilevazione e rappresentazione contabile dei fatti gestionali. Il loro scopo principale, quindi, è consentire la redazione di un bilancio d’esercizio rispettoso dei principi e delle norme di riferimento, al fine di ottenere un documento in grado di rappresentare imparzialmente l’entità economica e quindi di essere un veicolo informativo per gli stakeholder che a vario titolo lo utilizzano. Tuttavia, i richiami alle corrette tecniche di rappresentazione contabile, effettuati da ogni autorevole dottrina, erano privi di un esplicito riconoscimento “legale”, arrivato, infine, il 20 agosto 2014, con la pubblicazione sulla GU della legge 116 dell’11 agosto 2014, che ha convertito il Dl 91/2014. Infatti, con l’articolo 20, Dl 91/2014, è stato aggiunto al Dlgs 38/2005 – che disciplina l’adozione dei principi contabili internazionali – l’articolo 9-bis “Ruolo e funzioni dell’Organismo italiano di…

principi contabili nazionali – interventi di rinnovamento – Oic 24 – Immobilizzazioni immateriali 2015 03 13 

principi contabili nazionali – interventi di rinnovamento – Oic 24 – Immobilizzazioni immateriali 2015 03 13 2015 03 13 oneri pluriennali  Oic24 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 21 Oneri pluriennali iscrivibili nell’attivo dello stato patrimoniale se vengono dimostrate l’utilità futura, la correlazione con i benefici per la società, la recuperabilità. Il 28 gennaio 2015, con la pubblicazione dell’Oic 24 dedicato alle “Immobilizzazioni immateriali”, è stato completato il progetto di revisione dei principi contabili. L’Oic 24 è caratterizzato dalla sua ampiezza, perché riguarda sia i beni immateriali (quali, per esempio, i diritti di brevetto, di utilizzazione delle opere di ingegno, le concessioni) sia gli oneri pluriennali. Le immobilizzazioni immateriali sono normalmente caratterizzate dalla mancanza di tangibilità, per questo vengono definite “immateriali”. Esse sono costituite da costi che non esauriscono la loro utilità in un solo periodo, ma manifestano benefici economici lungo un arco temporale di più esercizi. Un primo intervento di rinnovamento lo troviamo nel paragrafo 7, che propone una definizione di avviamento riformulata e integrata rispetto al passato. Nel paragrafo 35 viene stabilito che, per poter iscrivere gli oneri pluriennali nell’attivo dello stato patrimoniale, è necessario che sia contemporaneamente dimostrata: la loro utilità futura; la loro correlazione oggettiva…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic29 2015 03 09 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic29 2015 03 09 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 20 Riformulata la disciplina contenuta nell’Oic 29: le variazioni apportate sono destinate alle società che redigono i bilanci secondo le disposizioni del codice civile. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo dell’Oic 29 che, per disciplinare molteplici aspetti, è stato idealmente diviso in cinque sezioni, ognuna delle quali dedicata a un tema in particolare. Le sezioni individuate sono le seguenti: i cambiamenti di principi contabili (paragrafi da 4 a 24); i cambiamenti di stime contabili (paragrafi da 25 a 41); la correzione di errori (paragrafi da 42 a 49); gli eventi e operazioni straordinari (paragrafi da 50 a 57); i fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio (paragrafi da 58 a 64). Gli interventi significativi non hanno interessato tutte le sezioni, ma solo alcune di esse. Si propongono di seguito le modifiche più importanti. Nella nuova versione dell’Oic 29 è stata riformulata la disciplina della determinazione degli effetti del cambiamento di principio in maniera più puntuale, limitando l’applicazione del “metodo prospettico” a specifici casi. In particolare, il principio contabile Oic 29 tratta, nei paragrafi da 15 a 17, il tema della determinazione degli effetti di un cambiamento nell’ipotesi di…

principi contabili nazionali – interventi di rinnovamento Oic 26 2015 02 27 

principi contabili nazionali – interventi di rinnovamento Oic 26 2015 02 27 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 18 Operazioni, attività e passività in valuta estera, ovvero effettuate dalla società ed espresse in una moneta diversa dall’euro: questi gli argomenti che ritroviamo nell’Oic 26. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo del principio contabile Oic 26, che disciplina i criteri per la rilevazione, la classificazione e la valutazione delle attività, delle passività e delle operazioni espresse in valuta estera, oltre a fornire indicazioni sulle informazioni da illustrare in nota integrativa. Per comprendere la portata del principio in esame, giova precisare che per operazione in valuta estera si intende un’operazione effettuata dalla società ed espressa in una valuta diversa dall’euro. Rientrano in questo tipo di transazioni, ad esempio, oltre agli ordinari acquisti e vendite, i prestiti erogati o ricevuti in cui l’ammontare è espresso in valuta estera. Un’operazione in valuta, spesso, determina l’iscrizione in bilancio di attività o passività monetarie (paragrafo 5) o non monetarie (paragrafo 6), dove le prime sono rappresentate da attività e passività che comportano il diritto a incassare o l’obbligo di pagare a date future importi di denaro in valuta determinati o determinabili, mentre le seconde sono rappresentate da attività e…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic25 2015 02 25 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic25 2015 02 25 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 17 Ampio spazio alle operazioni straordinarie. Inoltre, inserito un capitolo specifico sulla fiscalità differita, in caso di partecipazioni in società controllate e in joint venture. Nella puntata di oggi ci occupiamo della ristrutturazione del principio contabile Oic 25 riservato alle “Imposte sul reddito”. Un primo aspetto meritevole di osservazione riguarda l’eliminazione di tutti i riferimenti relativi al disinquinamento fiscale, data la scarsa e residuale rilevanza degli stessi. Il nuovo Oic 25 si presenta strutturalmente meglio organizzato del precedente. È suddiviso in due sezioni dedicate, rispettivamente, alla rilevazione della fiscalità differita su operazioni che hanno effetto sul conto economico (paragrafi da 40 a 54) e a quella della fiscalità differita su operazioni che non hanno effetto sul conto economico (paragrafi da 55 a 88, ad esempio, le operazioni straordinarie e rivalutazione di attività). Di grande rilievo risulta essere, nella prima sezione, l’aggiornamento della disciplina delle perdite fiscali riportabili a nuovo, così come rivista dalle recenti modifiche legislative (paragrafi da 49 a 54). In tale principio è stato precisato (paragrafi 45 e 91) che l’aliquota fiscale applicabile, per il calcolo delle imposte differite e anticipate, è quella…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic23 2015 02 23 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic23 2015 02 23 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 16 L’Oic 23 definisce i criteri per la rilevazione, la classificazione e la valutazione dei lavori in corso su ordinazione e le informazioni da presentare nella nota integrativa. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo del principio contabile Oic 23 dedicato ai “Lavori in corso su ordinazione”, premettendo che da esso sono stati stralciati i paragrafi riguardanti le commesse in valuta estera, trattate nel nuovo Oic 26 “Operazioni, attività e passività in valuta estera”. Generalmente, ogni qualvolta si riscontra la presenza di un contratto per la realizzazione di un bene o per la fornitura di beni o servizi che ha una durata superiore a dodici mesi ed è affidato con contratto di appalto, si può ritenere, con ragionevole certezza, di essere in presenza dei cosiddetti lavori in corso su ordinazione. Tuttavia, tali elementi non sempre sono sufficienti a identificare un lavoro in corso su ordinazione e, di conseguenza, il relativo (corretto) trattamento contabile. Si consiglia, pertanto, di approfondire il contenuto del nuovo Oic 23, i cui principali interventi di rinnovamento vengono di seguito esposti. L’Oic 23, nel capitolo dedicato alle definizioni, illustra come il redattore di bilancio deve interpretare…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic22 2015 02 20 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic22 2015 02 20 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 15 Garanzie, impegni, beni di terzi presso la società e beni della società presso terzi. La nuova formulazione snellisce la redazione del bilancio, eliminando i dati superflui. I conti d’ordine, a cui è dedicato l’Oic 22, non costituiscono attività e passività, ma rappresentano annotazioni di memoria ricoprendo una funzione informativa, a corredo della situazione patrimoniale-finanziaria esposta nello stato patrimoniale. È anche vero, che tali conti, pur non avendo un’influenza diretta sul patrimonio o sul risultato economico dell’esercizio, possono in realtà condizionare tali grandezze in esercizi successivi poiché essi comprendono le garanzie, gli impegni, i beni di terzi presso la società e i beni della società presso terzi. Con la nuova formulazione, l’Oic 22 chiarisce che per garanzie prestate si intendono quelle rilasciate dalla società con riferimento a un’obbligazione propria o altrui, mentre per garanzie ricevute si intendono quelle rilasciate da terzi a beneficio o nell’interesse della società (paragrafo 5). Viene anche puntualizzato (paragrafo 6) che “Nelle garanzie prestate o ricevute dalla società si comprendono sia le garanzie personali che le garanzie reali”. Ai fini della corretta applicazione dell’Oic 22, si segnalano le seguenti definizioni:…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic17 2015 02 11 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic17 2015 02 11 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 13 Rivisitazione dell’Oic 17, cosa cambia in materia di bilancio consolidato. I chiarimenti su rilevazione e valutazione delle differenze iniziali e successive da annullamento. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo del principio contabile Oic 17 dedicato al “Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto”. L’Oic 17, rinnovato, presenta una struttura a due sezioni, una dedicata al bilancio consolidato e l’altra al tema del “metodo del patrimonio netto”, in precedenza trattato dall’Oic 21. Vediamo dapprima la sezione dedicata al bilancio consolidato e alle principali modifiche intervenute. La prima innovazione da sottolineare riguarda la rilevazione e valutazione delle differenze iniziali e successive da annullamento, tipiche della procedura di consolidamento. Al paragrafo 20, viene chiarito che tale differenza si determina attraverso il confronto tra il valore contabile della partecipazione e la corrispondente frazione di patrimonio netto contabile della controllata (articoli 31 e 33, Dlgs 127/1991). In modo analogo sono disciplinate le differenze successive da annullamento. Tale argomento è approfonditamente trattato partendo dal paragrafo 62 fino al paragrafo 74 dell’Oic 17. In particolare, dal paragrafo 62 al paragrafo 66 vengono trattati sia il tema dell’“Eliminazione delle partecipazioni e determinazione della differenza…

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic16 2015 02 06 

principi contabili nazionali – interventi rinnovamento Oic16 2015 02 06 Principi contabili nazionali: gli interventi di rinnovamento – 12 Il nuovo Oic 16 tratta delle immobilizzazioni materiali: dalla sua analisi emergono significative precisazioni in merito alla capitalizzazione degli oneri finanziari e degli ammortamenti. Nell’appuntamento odierno ci occupiamo del principio contabile Oic 16, dedicato alla “immobilizzazioni materiali”. Con l’intervento di aggiornamento, l’Oic 16 ha subito un importante provvedimento di “riordino”, a seguito del quale, la tematica relativa alla svalutazione per perdite durevoli è stata espunta per essere trattata esclusivamente da un nuovo principio contabile, appositamente emanato, ossia l’Oic 9. Analizzando nel dettaglio il nuovo Oic 16, si riscontra che il principio dedica i paragrafi da 33 a 36 al tema della capitalizzazione degli oneri finanziari. Al paragrafo 33 vengono evidenziate le voci di conto economico che dovrebbero essere interessate in caso di capitalizzazione e al paragrafo 35 vengono esplicitate le condizioni indispensabili affinché tale capitalizzazione sia consentita. Giova precisare che è stata riconosciuta la possibilità di capitalizzare sia gli oneri finanziari specifici sia quelli generici, in proporzione alla durata del periodo di fabbricazione (paragrafi 25 e 31). Il tema centrale degli ammortamenti è trattato dal paragrafo 49 al paragrafo 66 dell’Oic 16. Di…