ratei e risconti rilevazione a fine esercizio 2017 11 27
ratei e risconti / 2017-11-27

2017 11 27 ratei e risconti rilevaz cont fine esercizio Rilevazione contabile a fine esercizio dei ratei e risconti attivi passivi. Ratei e risconti. esempi pratici per la rilevazione delle scritture dei ratei e risconti per determinare l’esatta competenza di ogni esercizio. I ratei e risconti rappresentano scritture di assestamento, ovvero rispettivamente di integrazione o rettifica, redatte in sede di chiusura del bilancio d’esercizio, nel rispetto del principio di competenza. Derivano da operazioni comuni a due esercizi consecutivi e consistono in quote di costi e ricavi, comuni a tali esercizi che maturano al decorrere del tempo. La differenza tra ratei e risconti sta nel fatto che mentre i primi hanno una manifestazione finanziaria posticipata, i secondi invece misurano dei valori contabili comuni a più esercizi che hanno già avuto la loro manifestazione numeraria in via anticipata. I ratei e i risconti rispondono all’obiettivo di “aggiustare” in funzione del principio di competenza l’iscrizione in bilancio di alcune operazioni che, pur non essendosi manifestate nell’esercizio oggetto del bilancio, sono in parte attribuibili ad esso (ratei attivi e passivi), o, viceversa, di tener conto di operazioni che hanno contribuito alla determinazione del risultato d’esercizio in misura diversa rispetto a quella maturata nell’esercizio stesso (risconti attivi e passivi). Ratei…