2020 03 08 stampa libro giornale e inventari. Imposta di bollo

2020 03 08 stampa libro giornale e inventari. Imposta di bollo Semplificazioni per la stampa del libro giornale ed inventari. Come assolvere l’imposta di bollo. Il libro giornale e il libro inventari possono essere conservati senza effettuare la stampa entro il termine di tre mesi decorrenti dalla scadenza prevista per l’invio della dichiarazione dei redditi. Le novità sono quelle portate dall’art. 12 octies del D.L. n. 34 – 2019 convertito con modificazioni in L. 58-2019 (cd. Decreto Crescita) relative alle modalità di tenuta dei registri contabili con sistemi meccanografici. Con il provvedimento di cui sopra è stata estesa anche al libro giornale ed inventari, la deroga all’obbligo di stampa degli stessi già prevista con riferimento ai soli registri IVA. D.L. 30 aprile 2019, n. 34 – Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi. (19G00043) (GU n.100 del 30-4-2019) note:Entrata in vigore del provvedimento: 01/05/2019 Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58 (in S.O. n. 26, relativo alla G.U. 29/06/2019, n. 151).   Testo in vigore dal: 30-6-2019 Art. 12-octies (( (Tenuta della contabilita’ in forma meccanizzata) )) ((1. Al comma 4-quater dell’articolo 7 del decreto-legge 10 giugno 1994, n. 357,…

2020 01 17 stampa registri: deroghe e assolvimento imposta di bollo
stampa dei registri / 2020-01-17

2020 01 17 stampa registri: deroghe e assolvimento imposta di bollo Fondazione nazionale commercialisti. Deroghe all’obbligo di stampare dei registri contabili e assolvimento imposta di bollo. Il D.L. n. 34 del 2019 (c.d. “Decreto Crescita”) ha esteso a tutti i libri e registri contabili tenuti in forma elettronica la deroga dell’obbligo di stampa dei medesimi, originariamente adottata solo per alcuni registri IVA. Il definitivo superamento dell’obbligo di stampa di tutti i libri e registri contabili (compresi quelli per i quali è prevista l’applicazione dell’imposta di bollo) non è stato accompagnato dall’adozione di una disciplina specifica in merito alle modalità di assolvimento di detto tributo. Con il documento si intendono offrire possibili soluzioni alle conseguenti difficoltà operative che potrebbero emergere nell’individuare le modalità di applicazione dell’imposta di bollo in assenza dell’obbligo di stampa periodica della contabilità. ………… 2020 01 17 stampa registri Deroghe e imp bollo

stampa registri entro gennaio 2018 01 24
stampa dei registri / 2018-01-27

2018 01 24 stampa registri entro gennaio Stampa registri entro il 31 gennaio 2018 La stampa dei registri, la conservazione sostitutiva e l’archiviazione elettronica delle fatture elettroniche deve avvenire entro il 31 gennaio 2018 I soggetti economici nel rispetto di norme civili e fiscali, sono obbligati alla tenuta e alla conservazione di determinati libri e registri che, entro 3 mesi dal termine di presentazione della dichiarazione del relativo periodo d’imposta devono essere o stampati in formato cartaceo o conservati elettronicamente su supporti informatici. Dal momento che con il DPCM del 15 luglio 2017, il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi è slittato al 31 ottobre, il nuovo termine per la stampa e la conservazione sostitutiva scade il 31 gennaio. Pertanto il 31 gennaio 2018 è il termine ultimo (in merito all’anno di imposta 2016) per: Stampare i registri contabili Procedere alla conservazione sostitutiva dei documenti registrati su supporti informatici. Ai fini fiscali, i documenti informatici devono essere conservati in modo tale che: siano rispettate le norme del codice civile, le disposizioni del codice dell’amministrazione digitale e delle relative regole tecniche e le altre norme tributarie riguardanti la corretta tenuta della contabilità siano consentite le funzioni di ricerca e di estrazione delle informazioni dagli…

stampa registri contabili 2018 01 24
stampa dei registri / 2018-01-24

2018 01 24 stampa registri contabili entro gennaio Stampa registri entro il 31 gennaio 2018. La stampa dei registri, la conservazione sostitutiva e l’archiviazione elettronica delle fatture elettroniche deve avvenire entro il 31 gennaio 2018. I soggetti economici nel rispetto di norme civili e fiscali, sono obbligati alla tenuta e alla conservazione di determinati libri e registri che, entro 3 mesi dal termine di presentazione della dichiarazione del relativo periodo d’imposta devono essere o stampati in formato cartaceo o conservati elettronicamente su supporti informatici. Dal momento che con il DPCM del 15 luglio 2017, il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi è slittato al 31 ottobre, il nuovo termine per la stampa e la conservazione sostitutiva scade il 31 gennaio. Pertanto il 31 gennaio 2018 è il termine ultimo (in merito all’anno di imposta 2016) per: Stampare i registri contabili; Procedere alla conservazione sostitutiva dei documenti registrati su supporti informatici. Ai fini fiscali, i documenti informatici devono essere conservati in modo tale che: siano rispettate le norme del codice civile, le disposizioni del codice dell’amministrazione digitale e delle relative regole tecniche e le altre norme tributarie riguardanti la corretta tenuta della contabilità; siano consentite le funzioni di ricerca e di estrazione delle informazioni…